Contenuto Principale
Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Portuguese Romanian Russian Spanish

Enoturismo 4.0 in Toscana: le cantine entrano nella tasca dei wine lovers

Movimento Turismo del Vino ToscanaOn line da oggi il nuovo sito del Movimento Turismo del Vino Toscana con tante novità: pianifica la tua gita fuoriporta da casa, in auto o davanti ad un buon piatto al ristorante... basta un clic dal proprio smartphone per arrivare dritti alla cantina giusta per te. Si rinnova il portale ufficiale alla vigilia della venticinquesima edizione di Cantine Aperte, nato proprio in Toscana.

Immagini allegate al comunicato stampa.

L'indirizzo resta lo stesso, il sito cambia completamente faccia. E' on line la nuova vetrina internet del Movimento Turismo del Vino Toscana, con tante novità non solo dal punto di vista grafico, ma anche strutturale con una dinamicità di fruizione che guarda ormai al 4.0.

«Emozione ed Esperienza sono i due concetti chiave attorno ai quali ruota tutto il progetto - spiega Simone Nannipieri, di Winetrade, l'Agenzia di comunicazione specializzata nel mondo del vino e dell'enogastronomia che ha realizzato il sito - il portale è creato per privilegiare la fruizione da smartphone e fa dell'interattività il suo punto di forza, allo stesso modo è stato introdotto il concetto delle esperienze per fornire ai winelovers una nuova chiave di ricerca con cui possano individuare la meta dell'escursione». «Scopri cosa ti piace e ti indichiamo dove farlo» il messaggio lanciato dal Presidente del Movimento Turismo del Vino Toscana, Violante Gardini, che invita a utilizzare il portale per scegliere la cantina che meglio risponde alle esigenze dell'enoappassionato.

"Dicci cosa cerchi e ti portiamo nella tua cantina", questo il senso pratico del sito, ideato per essere visualizzato al meglio soprattutto sui telefoni e tablet, come un'applicazione, il tutto attraverso immagini e video evocativi, chiari e semplici che mostrano le esperienze da poter vivere nelle cantine socie del Movimento Turismo del Vino Toscana.

La vera rivoluzione è tuttavia un'altra perché la nuova piattaforma ha molte altre novità tra le quali la più importante è senza dubbio la geo referenziazione delle cantine: ogni appassionato, usando comodamente il suo smartphone e in particolare attraverso il filtro di localizzazione e dei servizi riceve l'elenco delle cantine più vicine a dove si trova e che meglio si sposano con le sue richieste. Scelta la cantina preferita, automaticamente, il sistema farà partire la navigazione con le indicazioni stradali per arrivare direttamente a destinazione.

Sul sito si trovano inoltre le raccolte video, le news e gli stream ti tutti i canali social media del movimento. Un vero, nuovo punto di partenza per scoprire l'enoturismo toscano.

Cantine Aperte: 25 edizioni. La messa on line del nuovo portale arriva alla vigilia di un grande evento, la venticinquesima edizione di Cantine Aperte, evento che è nato proprio in Toscana, allora in via sperimentale, e che ha rivoluzionato la comunicazione del vino. Il 28 maggio oltre 80 cantine del Movimento Turismo del Vino Toscana apriranno le porte agli appassionati di vino organizzando eventi nell'evento per un giorno speciale che rappresenta il modo di festeggiare il vino italiano, toscano in particolare. Proprio in questo progetto di "rivoluzione" della comunicazione del vino, per questa edizione di Cantine Aperte è stato scelto un tema molto particolare, ovvero quello di comunicare il vino "a fumetti": MTV Toscana ha infatti avviato per l'occasione una collaborazione con la Scuola Internazionale di Comics di Firenze, la più importante accademia internazionale per la formazione di artisti del fumetto e grazie a questa partnership l'ultima domenica di maggio i fumettisti si divideranno nelle cantine aperte. Un modo per coinvolgere il visitatore, ma anche per dimostrare che la comunicazione di questo grande prodotto, il vino, sta cambiando.

L'Associazione Movimento Turismo del Vino Toscana è un ente non profit che raccoglie oltre 80 fra le più prestigiose cantine del territorio regionale, selezionate sulla base di specifici requisiti, primo fra tutti quello della qualità dell'accoglienza enoturistica. Obiettivo dell'associazione è promuovere la cultura del vino attraverso le visite nei luoghi di produzione.

(MTV Toscana, comunicato stampa 5 maggio 2017)


Web Soft
Ricerca / Colonna destra

Info Terre di Siena

CONDIVIDI L'ARTICOLO SU

SEGUICI SU

Fondazione Musei Senesi: il Chianti