Contenuto Principale
Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Portuguese Romanian Russian Spanish

Francigena Melody Road 2015

Nell’anno dell’Expo di Milano, il prestigioso Festival Europeo cresce e diventa la colonna sonora della Via Francigena toscana, con un cartellone di appuntamenti in musica che spazierà tra la classica, la classica contemporanea, il jazz, la lirica, il cantautorato e il teatro canzone. Un viaggio di suoni e melodie, la musica come linguaggio universale che lega e unisce i popoli in un itinerario culturale che sa educare e divertire.

Immagini allegate al comunicato stampa.

Dopo il successo delle prime tre edizioni, promosse dall’Associazione Community News, in collaborazione con l’Associazione Europea delle Vie Francigene e con il sostegno della Regione Toscana, realizzate a partire dal 2012 nel cuore della Toscana, fra Altopascio, San Miniato e San Gimignano, l’edizione 2015 del Festival toccherà 13 località del percorso francigeno, da Pontremoli a Montalcino, con 18 date che metteranno in rete i teatri e i luoghi di culto simbolo della Via in nome della musica di qualità.

Direttore Artistico del Festival è il Maestro Roberto Cacciapaglia, uno dei più grandi compositori contemporanei, indiscusso protagonista della scena musicale italiana più innovativa, l’artista più adatto a interpretare musicalmente il tema della ricerca della spiritualità come viaggio di emozioni: la ricerca musicale, tra classicità e sperimentazione elettronica, caratterizza le sue composizioni.

Il Maestro è fondatore dell’Educational Music Academy, accademia musicale nata con l'obiettivo di dare voce a giovani talenti, compositori e interpreti, pianisti e musicisti. Per il Festival Cacciapaglia presenterà nuove composizioni dedicate all’itinerario francigeno e sarà lui ad aprire e chiudere la kermesse nei due spettacoli pensati e prodotti per il Festival.

La qualità artistica degli interpreti si esprimerà in un cartellone (programma ufficiale) coerente e di straordinaria importanza, che avrà come protagonisti mostri sacri nel nostro panorama classico, come Uto Ughi, Bruno Canino, Vladimir Ashkenazy, Marco Fornaciari, Claudio Brizi, i riconosciuti talenti internazionali di Cecilia Chailly e Jin Ju, le raffinate interpretazioni liriche di Maria Luigia Borsi, i maestri della scena jazz italiana Rita Marcotulli e Danilo Rea, Michela Lombardi, Stefano Cocco Cantini, le suggestioni contemporanee di Arturo Stalteri. Le parole sulla strada musicale saranno affidate al maestro della canzone d’autore Roberto Vecchioni.

Gli artisti presenti al Francigena Melody Road presenteranno programmi originali legati alla Francigena e ai suoi temi: il pellegrinaggio, il viaggio, l’incontro, l’accoglienza, l’ospitalità, la sfida con se stessi. Nel grande repertorio della musica classica i temi del viaggio e della conoscenza hanno sempre rappresentato una grande fonte d’ispirazione.

Il Francigena Melody Road punterà anche all’educazione all’ascolto: due appuntamenti saranno dedicati alle scuole, con i matinée del Duo Baldo (violino e pianoforte), formato da artisti che uniscono alla qualità delle esecuzioni le loro esilaranti gag.

Le tappe del tour saranno integrate da manifestazioni che valorizzeranno il territorio e le sue peculiarità culturali e turistiche, come quella di apertura del Festival a Montalcino, con il concerto di Roberto Cacciapaglia in trio con soprano e viola, che coinciderà con la presentazione della nuova produzione del Brunello di Montalcino (Benvenuto Brunello) e la data di Siena del maestro Uto Ughi, che precederà la maratona sulla Via Francigena senese.

Gli eventi si terranno nei teatri, molti all’italiana, in città come Lucca, Massa e Siena e nei luoghi più piccoli, spesso tagliati fuori dal grande circuito della concertistica, in teatri altrettanto belli come quelli di Pontremoli, Santa Croce e Castelfiorentino. Non potevano mancare luoghi di culto che si fanno teatro per l’occasione, come il Duomo di San Gimignano, la Chiesa di Badia a Isola di Monteriggioni e la stupenda Chiesa di Sant’Agostino a Montalcino. In occasione del Festival saranno inaugurati nuovi spazi, come il nuovo auditorium della Cassa di Risparmio di San Miniato e si contribuirà a valorizzarne altri da poco inaugurati, come il teatro Boccaccio di Certaldo e il Teatro della Compagnia a Castelfranco di Sotto.

Il Festival, patrocinato dalla Regione Toscana e dai Comuni della Via Francigena coinvolti nella kermesse, avrà come partner principale l’associazione AEVF (Associazione Europea delle Vie Francigene), nata nel 2001 per valorizzare dell’itinerario francigeno. Altri partner: Toscana Promozione, Enel, Cassa di Risparmio di San Miniato, Fondazione Cassa di Risparmio di San Miniato, Unicoop Firenze, SAT Aeroporto di Pisa, Coldiretti Toscana, Federalberghi Toscana. Partner tecnici: Leg, Menicalgi Pianoforti.

(Francigena Melody Road, comunicato stampa)


ToscanaGo declina ogni responsabilità sull'uso di immagini ed audio presenti nel video. Per qualsiasi violazione di diritti d'autore o altro rivolgersi a Youtube.com sui cui server si trovano i video che la nostra pagina visualizza semplicemente.

Web Soft