Contenuto Principale
Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Portuguese Romanian Russian Spanish

Festa Medievale Monteriggioni di Torri si Corona

Torna il 18-19-20 luglio 2014 ed il 25-26-27 luglio 2014 la ventiquattresima edizione della festa che sarà diretta dal punto di vista artistico dal regista, cantautore e scrittore toscano David Riondino il quale, con il direttore scientifico Marco Valenti, professore di archeologia medievale e cristiana all'Università di Siena, farà rivivere il borgo attraversato dalla via Francigena e citato da Dante nella Divina Commedia come un vero e proprio villaggio ambientato nel Medioevo.

«Delle Armi e degli Amori» è il titolo della Festa Medievale «Monteriggioni di Torri si Corona», che vanta come teatro d'eccezione il suggestivo Castello di Monteriggioni, immerso nelle colline senesi.

La manifestazione, una delle più belle e conosciute nel suo genere, andrà in scena negli ultimi due weekend di luglio: venerdì, sabato, domenica 18-19-20 e 25-26-27 luglio 2014 dalle ore 17.00 alle ore 24 circa.

Il nuovo direttore artistico David Riondino, celebre regista, cantautore e scrittore toscano, e il direttore scientifico Marco Valenti, docente di archeologia medievale e cristiana all'Università di Siena, guideranno i visitatori in un sorprendente viaggio indietro nel tempo, dove storia, letteratura, divertimento, musica, teatro, improvvisazione...s'intrecceranno insieme per dar vita a una festa davvero unica, vivace e popolare.

Tante le novità che caratterizzeranno questa nuova edizione, inserita nel calendario degli eventi per festeggiare gli 800 anni del Castello di Monteriggioni.

Saranno tre gli spettacoli serali presentati da Riondino che racconteranno senza semplificazioni o facili folklorismi il poema medievale nelle sue forme originali e nelle sue seguenti elaborazioni. Dal poema cavalleresco «Erec ed Enide», proposto con una nuova traduzione e adattamento, alla «Pia dei Tolomei» messa in scena in una versione ottocentesca ispirata all'antica vicenda citata da Dante, fino a «La Fuga di Enea» riletta, sotto forma di cunto siciliano, dal racconta-storie di grande e riconosciuta tradizione Vincenzo Pirrotta. Tante le occasioni per rivivere le storie di dame e cavalieri, armi ed amori della letteratura medievale.

Da non perdere inoltre il grande e scenografico spettacolo di strada «Simurgh» della compagnia Teatro dei Venti che si esibirà nella piazza centrale del borgo con trampoli, bastoni e macchine teatrali tra sfide, incidenti, voli coraggiosi, cadute buffe, canti, danze e acrobazie gli attori racconteranno, a grandi e piccini, la storia di uccelli caduti dalla “città degli uccelli” nel mondo degli uomini.

Di grande impatto estetico ed emotivo saranno poi le rievocazioni storiche messe in scena fuori e dentro le mura del Castello per tutta la durata della Festa: quest'anno, sotto la direzione del docente di archeologia Valenti saranno caratterizzate da una grande attenzione verso i particolari ricostruttivi delle epoche storiche. In questa edizione 2014, infatti, è protagonista la living history.

Attraverso delle “bolle temporali” ricostruite con elementi storici/archeologici e letterari molto fedeli agli originali sarà così possibile scoprire la quotidianità vissuta durante l'alto medioevo (VI-VIII secolo), l’epoca comunale (XIII secolo) e l’epoca delle campagne mercenarie (XIV).

Anche quest'anno, infine, non mancheranno i tamburini, le azioni corali, le bandiere e i costumi dell'Associazione Agresto di Monteriggioni, che animerà le vie del borgo durante i due weekend. Per strade e piazze, infine, musiche, intrattenimenti, giullari, artisti di strada, performers, burattinai, fachiri, il mercato medievale, giochi per i più piccoli e tante aree gastronomiche per mettersi a tavola e assaporare il buon cibo toscano e medievale.

Per restare aggiornati sulla festa consultare il sito internet www.monteriggioniturismo.it e seguire l'evento su Twitter (twitter.com/MonteriggFesta) o sulla pagina Facebook "Monteriggioni - Festa Medievale". Per ulteriori info e contatti: tel. e fax. 0577/304834 (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

(Monteriggioni di Torri si Corona, comunicato stampa 15 giugno 2014)


ToscanaGo declina ogni responsabilità sull'uso di immagini ed audio presenti nel video. Per qualsiasi violazione di diritti d'autore o altro rivolgersi a Youtube.com sui cui server si trovano i video che la nostra pagina visualizza semplicemente.

Web Soft
Ricerca / Colonna destra

Notizie collegate

Info Terre di Siena

CONDIVIDI L'ARTICOLO SU

SEGUICI SU

Fondazione Musei Senesi: il Chianti