Contenuto Principale
Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Portuguese Romanian Russian Spanish

Parco archeologico di Carmignano

In un contesto ambientale naturalistico e paesaggistico di notevole bellezza, è nato allo scopo di riunire in un unico sistema i notevoli siti archeologici del territorio.

Fotografie gentilmente concesse dal museo.

Il Parco Archeologico di Carmignano e l'annesso Museo sono nati grazie ad una collaborazione tra la Soprintendenza per i Beni archeologici della Toscana, la Regione Toscana, la Provincia di Prato e il Comune di Carmignano, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Prato. L’offerta del Parco è varia e comprende un’ampia scelta di itinerari archeologici, storico-artistici e trekking-naturalistici percorribili lungo gli antichi sentieri del territorio fra le colline del Montalbano.

L’itinerario archeologico comprende quattro siti principali, di grande interesse:

  • la necropoli di Artimino a Prato Rosello, inserita in uno splendido scenario naturale, che è la necropoli più antica del territorio dove gli scavi archeologici hanno portato alla luce diversi tumuli che si affacciano sul corso dell’Arno (guarda il video)
  • le tombe dei Boschetti a Comeana e di Montefortini (seconda metà del VII secolo a. C.), due monumentali e suggestive tombe etrusche celate all’interno di una collina artificiale che custodivano preziosi corredi funebri oggi esposti al Museo di Artimino (guarda il video)
  • l’insediamento fortificato di Pietramarina, abitato etrusco ubicato sulla dorsale meridionale più elevata del Montalbano, in uno dei luoghi più affascinanti del territorio (guarda il video).

Lungo un antichissimo tracciato viario, un tempo percorso dai pellegrini, che univa Artimino al colle di Pietramarina incontriamo tre chiese romaniche: San Leonardo ad Artimino, San Martino in Campo e San Giusto. Il percorso si snoda in un paesaggio unico per la sua bellezza ed offre la possibilità di ammirare splendidi monumenti architettonici.

Nel Parco sono visibili altre testimonianze come l’antico abitato etrusco di Artimino con l’area sacra della Paggeria Medicea e le mura di cinta.

(ToscanaGo, 26 maggio 2013. Articolo di Giuseppina Lupo. Leggi il comunicato stampa. Guarda anche i ristoranti e hotel in zona provati da ToscanaGo)

© RIPRODUZIONE RISERVATA


ToscanaGo declina ogni responsabilità sull'uso di immagini ed audio presenti nel video. Per qualsiasi violazione di diritti d'autore o altro rivolgersi a Youtube.com sui cui server si trova il video che la nostra pagina visualizza semplicemente.

Web Soft