Contenuto Principale
Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Portuguese Romanian Russian Spanish

Festival delle Colline 2014

Dal 9 al 30 luglio la XXXV edizione. Colline All Stars feat. Gianluca Petrella - Heidi Browne - Orchestra della Toscana Mauro Ermanno Giovanardi and Sinfonico Honolulu - Trio Servillo, Girotto and Mangalavite “Futbol” - Funk Off – Oy - Bobo Rondelli “Ciampi ve lo faccio vedere io”.

Vi siete mai chiesti perché lo fate? Sapete che c'è una risposta diversa per ogni momento della vita, della giornata, dell'anno dell'umore che si ha? E' il gesto più naturale del mondo, come respirare come parlare, come baciare. Eppure, finché non ci si ferma un attimo a chiedersi perché lo si faccia, la risposta è la più semplice e banale… Perché mi piace. E’ una cosa naturale ascoltare della buona musica per potersi rilassare, per ritrovare la calma dopo un momento di ira, per scrivere la colonna sonora ai nostri ricordi. La musica riesce ad instillare coraggio, a motivare le masse, a cercare la carica per passare all'azione. Quanti esempi nella storia.. La scienza inoltre ci conferma in più lo stretto rapporto tra musica e cervello. In molti ospedali nel mondo si pratica la musicoterapia, la musica in questi ambiti è usata per la gestione del dolore, per contribuire a scongiurare la depressione, per calmare i pazienti, per alleviare la tensione muscolare e addirittura per trattare l’epilessia. Il Festival delle Colline, giunto alla sua 35° edizione lancia questa domanda alla quale cerca di dare delle risposte declinate ad ogni genere musicale, come sempre cercando di offrire quanto di più interessante e poco conosciuto si aggiri sul panorama nazionale ed internazionale. Con la fierezza di aver precorso i tempi sui grandi successi di molti artisti ospitati negli ultimi dieci anni, (Stefano Bollani, Puppini Sisters, Esperanza Spalding, Bombino, Fatoumata Diawara, Kaki King... ) il Festival continua ad investire sulle nuove promesse della scena internazionale, continuando ad offrire concerti di astri nascenti, di produzioni indipendenti e di musicisti fuori dal circuito commerciale. Non ci sono molti Festival in Italia che lo fanno. Quest'anno poi, il Festival presenterà anche una speciale produzione che unirà sul palco talenti musicali del territorio con delle guest-star del mondo del Jazz e della musica pop che lavoreranno insieme nella costruzione di una grande serata. Fondamentale, secondo noi, costruire la musica, contaminare le conoscenze territoriali con i nomi importanti, creare un flusso creativo che fa tanto bene a chi la musica la fa ed anche a chi la ascolta.

(Silvia Bacci, direttore artistico Festival delle Colline 2014)

ToscanaGo declina ogni responsabilità sull'uso di immagini ed audio presenti nel video. Per qualsiasi violazione di diritti d'autore o altro rivolgersi a Youtube.com sui cui server si trovano i video che la nostra pagina visualizza semplicemente.

Ascolto musica perché…

Cos’è una produzione originale? Qualcosa che non si è mai visto prima, un progetto unico e spesso irripetibile. Formula che Festival delle Colline ha sempre privilegiato. E che segna il debutto di questa edizione 2014, mercoledì 9 luglio alla Villa Medicea di Poggio a Caiano con il progetto Colline All Stars feat. Gianluca Petrella (biglietto 8 euro): progetto che lega i giovani talenti della Scuola di Musica Ottava Nota di Poggio a Caiano ad acclamate star del jazz quali il pianista/tastierista Franco Santarnecchi, la vocalist Titta Nesti, Stefano Tamborrino alla batteria, Marco Cattarossi al basso e Tommaso Macelloni alla chitarra. Tra tradizione e presente, standard e divagazioni pop. A guidare il combo è il fuoriclasse internazionale del trombone Gianluca Petrella.

Non sparate sui talent! Almeno non prima di aver ascoltato Heidi Browne, cantautrice inglese in prima nazionale martedì 15 luglio alla Chiesa di Bonistallo di Poggio a Caiano (biglietto 5 euro), dopo aver trionfato al contest Open Mic UK. Il suo folk tagliente e la sua voce immacolata hanno solide basi. E’ in dirittura d’arrivo il secondo album. Di cui concederà qualche anticipazione.

Giovedì 17 luglio alla Villa Il Mulinaccio di Vaiano (biglietto 8 euro) si rinnova la collaborazione con l’Orchestra della Toscana. Sul podio sale Matteo Beltrami, mentre il ruolo di solista è affidato alla tromba di Donato De Sena. Programma ben calibrato tra due figure preminenti del classicismo, Mozart e Hydn.

Metti insieme una delle voci più ispirate del cantautorato italiano e la prima orchestra tricolore di ukulele. Il risultato è “Maledetto colui che è solo”, album-progetto che segna l’incontro tra Mauro Ermanno Giovanardi e i Sinfonico Honolulu, in concerto martedì 22 luglio alla Villa Giamari di Montemurlo (biglietto 5 euro).

Doppio appuntamento giovedì 24 luglio: all’Anfiteatro del Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci (biglietto 8 euro - nell’ambito di Prato Estate 2014) il Trio Servillo, Girotto, Mangalavite presenta il progetto “Fútbol” ispirato ai racconti di Osvaldo Soriano: storie di vita, d'amore e di pallone. In contemporanea, per le vie di Poggio a Caiano, scorre tutta l’energia dei Funk Off, marchin’ band capitanata da Dario Cecchini che unisce il groove della black music ad arrangiamenti di tipo jazzistico.

Effervescente e onnivora vocalist svizzero-ghanese, classe ’78, Joy Frempong, in arte OY, è ormai una star internazionale. Esploratrice delle tradizioni africane, OY trasporta con leggerezza le sue radici nell’universo dell’elettronica e delle sonorità contemporanee: lunedì 28 luglio alla Corte delle Sculture della Biblioteca Lazzerini di Prato (biglietto 5 euro - nell’ambito di Prato Estate 2014).

Da artista a artista, da livornese a livornese. “Ciampi ve lo faccio vedere io” è la produzione originale del Festival delle Colline che chiude questa edizione 2014, mercoledì 30 luglio alla Rocca di Carmignano (biglietto 8 euro). Per la prima volta uno spettacolo di Bobo Rondelli tutto dedicato a Piero Ciampi, illustre concittadino, artista maledetto ma soprattutto alfiere di quel cantautorato poetico e spiazzante che agitò gli animi del post neorealismo italiano.

Inizio spettacoli ore 21,30 (ad eccezione del Trio Servillo, Girotto, Mangalavite, ore 21). Visti i prezzi contenuti, i biglietti non saranno disponibili attraverso i circuiti di prevendita. Sarà possibile prenotarli al numero 0574 / 531828 o via mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e ritirarli la sera stessa degli spettacoli, senza aggravio di spesa.

La trentacinquesima edizione del Festival delle Colline è organizzata dal Comune di Poggio a Caiano e Regione Toscana in collaborazione con i Comuni di Prato, Carmignano, Montemurlo e Vaiano. Con il contributo di Estra S.p.A Prato, A.S.M S.p.A. Prat, Consiag S.p.A. Prato e Publiacqua. Direzione artistica di Silvia Bacci per Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci.

(Festival delle Colline, comunicato stampa )


Web Soft
Ricerca / Colonna destra

Notizie collegate

Info Provincia di Prato

CONDIVIDI L'ARTICOLO SU

SEGUICI SU