La Veranda, ristorante a Pistoia

La Pecora Nera è un luogo dove più che a cena si va per fare una vera e propria esperienza enogastronomica di qualità ma senza spendere cifre esagerate: il prezzo medio se prendete due portate, dolce e caffè si aggira sui 35/40 euro a testa più il vino, quindi se andate in coppia con una bottiglia di buon "nettare" (sotto suggeriamo due ottime etichette, un bianco e un rosso, da 20/25 euro) arrivere sui 50 euro a testa. Noi ci siamo stati più volte, sia per cene con gli amici che per un anniversario di coppia, e non ci ha mai deluso.

L'ambiente è elegante, grazie anche all'edificio in stile liberty (il ristorante fa parte del complesso dell'hotel quattro stelle Ercolini e Savi) e alla bellissima "terrazza" esterna con pergolati nella quale è possibile cenare all'aria aperta. Lo chef è un giovane molto interessante, Giuseppe Calvano, che a nostro giudizio ha saputo unire con equilibrio la tradizione della cucina toscana alle sue idee innovative.

Di antipasto abbiamo preso lo sformatino di asparagi con ricotta di bufala amalgamati alla perfezione e presentato su fonduta di caprino ed una cruditè di mare freschissima ed abbondante.

Come primi siamo andati sui Strozzapreti con Calamaretti ed Asparagi ed Pici al Sugo di Cinta Senese al Finocchio Selvatico(buonissimo anche il risotto al nero di seppia che avevamo provato la volta precedente).

Il secondo Petto d’Anatra al Miele e Pepe Nero con Scalogno in Agrodolcee bistecca alla fiorentina con patate al forno e cappelle di funghi porcini.

Il servizio in sala è molto attento e professionale e la persona che gestisce il locale, la signora Luciana, gentilissima. Un ristorante quindi che merita una segnalazione sia per il buon rapporto qualità prezzo, sia per la particolare attenzione al cliente: ad inizio pasto viene ad esempio servito come omaggio di benvenuto un gustoso "entrée" che varia di volta in volta.

Per quanto riguarda il vino abbiamo fatto una scelta locale ordinando un Prunideo, un rosso Igt toscano molto strutturato, corposo, 90% sangiovese e 10% cabernet sauvignon, della Fattoria Betti di Quarrata.

Il dolce Croccantino all’Amaretto.

A fine cena, prima o dopo il caffè, ultimamente viene offerto anche un croccante caldo alle mandorle, un dolcetto fatto in casa molto buono.

(ToscanaGo, 20 luglio 2013. Guarda i contatti del ristorante nella scheda Mangiare e dormire a Pistoia e dintorni)

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Visualizzazione ingrandita della mappa



ToscanaGo non è un'agenzia di viaggi o un tour operator: non ci occupiamo di prenotazioni alberghiere nè vendiamo o rivendiamo pacchetti turistici o altro.
ToscanaGo è un blog personale, non periodico, nel quale raccontiamo la Toscana in base alla nostra personale esperienza.

Chi siamo | Copyright | Informativa Privacy | Note legali | La tua pubblicità su ToscanaGo | ToscanaPedia 
Copyright ©ToscanaGo 2012-2020 - Tutti i diritti riservati - E' vietata qualsiasi riproduzione di fotografie e testi - Partita Iva 01809400474

Realizzazione Portale Turistico e di Informazione