Contenuto Principale
Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Portuguese Romanian Russian Spanish

Cene Galeotte a Volterra

Nel ristorante più insolito d'Italia, presso il carcere che ha sede nella Fortezza Medicea, i detenuti si trasformano per alcuni giorni l'anno in cuochi e camerieri guidati da uno chef professionista nella realizzazione di serate culinarie aperte al pubblico.

Fotografie concesse alla stampa da www.cenegaleotte.it.

I progetti di reinserimento nella società dei carcarati italiani sono molto varie e a volte anche creative, spesso in Toscana legate al mondo enogastronomico, come dimostra per esempio la produzione di vino avviata sull'isola di Pianosa grazie alla collaborazione con Frescobaldi che vi ha impiantato una vigna il cui risultato è oggi il bianco Gorgona.

Una delle iniziative intraprese dalla Casa Circondariale di Volterra, che ha sede nella bellissima Fortezza Medicea della città, è molto interessante: far lavorare i denetuti, affiancati da chef professionisti provenienti dai migliori ristoranti della regione, alla realizzazione di serate gastronomiche da offrire al pubblico che, per l'occasione, può entrare nel carcere e cenare con le pietante preparate dai reclusi.

Il progetto è nato qualche anno fa e viene portato avanti dalla collaborazione del Carcere di Volterra con Unicoop Firenze, Ministero della Giustizia, Studio Umami e Fisar Volterra.

(ToscanaGo, 2 novembre 2013)

© RIPRODUZIONE RISERVATA


ToscanaGo declina ogni responsabilità sull'uso di immagini ed audio presenti nel video. Per qualsiasi violazione di diritti d'autore o altro rivolgersi a Youtube.com sui cui server si trovano i video che la nostra pagina visualizza semplicemente.


Visualizzazione ingrandita della mappa

Web Soft