Contenuto Principale
Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Portuguese Romanian Russian Spanish

San Rossore: lezione didattica e tuffo in mare!

Si tratta dell'iniziativa "Dimenticati dell'ombrellone", una tipologia di visita guidata alla spiaggia della riserva naturale lanciata dal parco nel 2016: l'iniziativa è volta a far scoprire un modo innovativo per vivere il mare della Tenuta permettendo ai visitatori di arrivare fino al bagnasciuga (e di farsi anche un bagno rinfrescante) attraverso una modalità didattica molto interessante.

Dal 2016 è possibile usufruire del Parco Regionale di Migliarino, San Rossore, Massaciuccoli attraverso una modalità del tutto innovativa, volta finalmente a far conoscere al pubblico anche la zona meno accessibile della tenuta: la bellissima spiaggia della riserva naturale.

Il costo è di 25 euro a persona per un'escursione con guida, una lezione didattica tenuta da un biologo marino e... un tuffo in mare!

Siamo partiti alle 15:30 insieme alla guida con la quale, a bordo del "trenino" del parco, abbiamo attraversato tutta la tenuta fino ad arrivare in riva al mare: un percorso naturalistico molto interessate durante il quale viene presentata nei dettagli, per chi non la conosce, la riserva naturale di San Rossore, con possibilità di fare domande.

Scopriamo così l'esistenza di molte specie animali presenti in riserva sia natualmente sia per introduzione da parte dell'uomo: dal mucco pisano ai dromedari (in origine donati alla riserva da un principe arabo qualche secolo fa, poi scomparsi e nuovamente reintrodotti recentemente), dalla bufala maremmana ai daini introdotti da Ferdinando de' Medici, dai cinghiali ai cosiddetti "guardabuoi".

La prima attività che ci è stata fatta fare è quella dello "specchietto": in sostanza una volta arrivati a ridosso del mare veniamo dotati di uno specchietto a testa (quello che vedete nella foto sottostante) e, in fila indiana, veniamo guidati per qualche decina di metri sotto gli alberi ciascuno con il proprio specchio posizionato orizzontalmente appena sotto il naso. L'effetto è emozionante poichè sembra di camminare a testa in giù, direttamente sui rami dei pini marittimi!

A questo punto ci spostiamo sulla spiaggia dove incontriamo il biologo marino il quale ci illustra il proprio lavoro quotidiano di avvistamento e di protezione di alcune specie animali: in questo periodo, in particolare, vengono protette con alcune gabbie speciali le uova del fratino, un piccolo uccellino che ha ricominciato a nidificare sulla spiaggia del parco.

Finita questa seconda attività il gruppo viene lasciato libero di fare un bagno rinfrescante nelle acque del Tirreno: nel frattempo il biologo marino continua ad illustrare le attività che si svolgono in riva al mare e coinvolge le persone nell'avvistamento di alcune specie di uccelli presenti in riserva.

(ToscanaGo, 24 agosto 2016)

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Web Soft
Ricerca / Colonna destra

Info Provincia di Pisa

CONDIVIDI L'ARTICOLO SU

SEGUICI SU