Contenuto Principale

VolterraVegan 2014

Dal 1° al 3 agosto 2014 a Volterra (Pisa) l'unico vegan festival con cena VeGaleotta all'interno del carcere della città: stand, conferenze, cibo e musica saranno i protagonisti di una tre giorni completamente cruelty free.

Immagini allegate al comunicato stampa © Cristiano Sabelli

Ritorna “VolterraVegan”, il festival indipendente organizzato dall’associazione GAVOL ONLUS (Gruppo animalisti Volterra) con la collaborazione dell’associazione Gallinae Infabula, e i patrocini del C.P. Club UNESCO di Volterra e del Comune di Volterra.

La seconda edizione, si svolgerà l'1, 2 e 3 agosto 2014 a Volterra, nella splendida e centrale Piazza dei Priori. In una città caratterizzata da un immenso patrimonio artistico, storico e paesaggistico, culla della civiltà etrusca, romana e medievale si continua, dopo il successo dello scorso anno, a parlare di VEGANISMO, e ANTISPECISMO e di ciò che ruota attorno ad uno stile di vita etico e sostenibile che esclude l’uccisione, la sofferenza e lo sfruttamento di esseri senzienti.

Vivere consapevolmente senza consumare prodotti di derivazione animale è non solo possibile, eticamente corretto e salutare, ma anche molto più semplice di quanto si possa immaginare.

La sera di venerdì 1 Agosto si svolgerà la seconda “CENA VEGALEOTTA” della storia all’interno del Carcere della città, la bellissima Fortezza medicea, a cura degli chef del Ristorante “La Capra Campa” di Roma, durante la quale sarà possibile degustare un magnifico pasto completamente cruelty free preparato con l’aiuto dei detenuti della struttura carceraria.

Quale posto migliore per lanciare un messaggio di convivenza etica, tolleranza e rispetto? (prenotazione obbligatoria e posti limitati) Il Sabato 2 e la Domenica 3 Agosto si svolgerà il MERCATINO VEG nella principale Piazza dei Priori, con il Palazzo comunale più antico della Toscana, al quale prenderanno parte associazioni italiane che si occupano di “animali non umani” con i loro stand e banchetti informativi e numerose aziende ed artigiani che proporranno articoli, prodotti e cibo vegano.

E per riflettere ed informarsi sulla realtà dello sfruttamento animale e sulle alternative possibili, ma anche discutere di arte, filosofia e nutrizione, le Logge, che si affacciano direttamente sulla Piazza, ospiteranno incontri e conferenze a cura di noti esponenti del mondo scientifico, filosofico, medico, artistico e di attivisti che operano in varie forme su tutto il territorio nazionale e internazionale. Ma non mancheranno i laboratori per grandi e piccini, musica, video, mostre e installazioni.

Tanti gli appuntamenti per far riflettere sull’alternativa di un mondo migliore cui tutti possono contribuire attivamente orientando le scelte quotidiane, anche alimentari, in direzione contraria a ciò che comporta ogni tipo di sfruttamento e sofferenza.

(VolterraVegan, comunicato stampa 13 luglio 2014)


Web Soft