Contenuto Principale
Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Portuguese Romanian Russian Spanish

Crazyrun: il regolamento 2014

Pubblichiamo le regole ufficiali dell'edizione che si terrà in Toscana dal 24 al 25 maggio. La vera novità relativa alle norme 2014, alle quali dovranno attenersi tutti i concorrenti, riguarda l'unità principale che sostituisce il tempo, ossia la "penalità": obiettivo dei crazyrunner sarà quindi quello di collezionarne il minor numero possibile.

Gara di regolarità con percorso a tappe della durata di 2 giorni: partenza sabato 24 Maggio 2014 ore 10.00 presso concessionario Land Rover - Peragnoli Auto in Via Cassia Nord 112, Monteriggioni (SI) e arrivo domenica 25 Maggio 2014 ore 16.00 circa presso La Taverna di Poldo in Via del Tiglio 143, Calcinaia (PI).

Sono ammessi alla manifestazione tutti i veicoli quattroruote, conformi alle norme del Codice della Strada, previa accettazione dell’organizzazione, per un totale di 50 equipaggi.

L’organizzazione fornisce l’indirizzo di partenza, quello di arrivo e gli indirizzi dei successivi traguardi di tappa (tutti all’interno del territorio Toscano); ai partecipanti è demandata la scelta del tragitto per raggiungerli.

Alla partenza e ad ogni traguardo di tappa vengono fornite le informazioni necessarie per raggiungere il traguardo successivo, fino alla meta finale della domenica. Le informazioni sono consegnate sotto forma di enigmi da risolvere. Il traguardo di tappa finale del sabato coincide con una location che permette ai partecipanti di rilassarsi, cenare, dormire e partecipare all’official Crazyrun party.

Al traguardo finale segue una cerimonia di premiazione, con consegna delle coppe, oltre ad una serie di premi speciali.

E’ importante rimarcare che la manifestazione non vuole essere in alcun modo una gara di velocità, bensì una prova d’intuito ed abilità nella risoluzione degli enigmi e nella ricerca dei percorsi più brevi per raggiungere i vari traguardi di tappa. L’organizzazione inoltre invita tutti i partecipanti al rispetto delle norme previste dal Codice della Strada e declina ogni responsabilità in caso di danni a persone o cose inerenti o meno allo svolgimento della manifestazione.

ASSEGNAZIONE DELLE PENALITA'

Come riportato in precedenza, la manifestazione si svolge sottoforma di gara di regolarità e la classifica viene stilata attraverso l’assegnazione di penalità: il team primo classificato è quello che totalizza il minor numero di penalità.

Le penalità si dividono in 2 categorie: time penalties and skill penalties.

  • time penalty (tp): in ogni indizio consegnato ai checkpoint è riportato in alto a destra un tempo di percorrenza (travel time tt) da rispettare per giungere al checkpoint successivo. Il tempo di percorrenza tra i 2 checkpoint è calcolato attraverso google maps, quindi rispettando i limiti di velocità dettati dal codice della strada, seguendo l’itinerario più breve tra i due punti.Il tempo di percorrenza è inoltre comprensivo del tempo necessario alla risoluzione dell’indizio, in maniera tale da consentire al team di percorrere in maniera moderata e sicura la distanza che intercorre tra i due checkpoint. Lo scostamento in eccesso o in difetto dal tempo di percorrenza sancisce la finestra di appartenenza e di conseguenza la time penalty associata.

Scostamento

Time penalty

Finestra

->40 min

+8

nera

-30/40 min

+6

rossa

-20/30 min

+4

arancio

-10/20 min

+2

gialla

-0/10 min

0

verde

+0/10 min

0

verde

+10/20 min

+2

gialla

+20/30 min

+4

arancio

+30/40 min

+6

rossa

+>40 min

+8

nera

  • skill penalty (sp): la skill penalty costituisce la penalità più impattante per la classifica, la sua entità è stabilita di volta in volta, indicata ancora in alto a destra nell’indizio, e relativa al completamento di una prova, alla risoluzione corretta di un enigma o quant’altro.

La penalità complessiva overall penalty (op) di tappa è quindi data dalla somma di tp+sp. Indicativamente, la skill penalty incide in maniera molto maggiore rispetto alla time penalty.

Inoltre, vista l’ampia finestra “verde” di 20 minuti (-10 min,+10 min) e considerando che il tempo di percorrenza è comprensivo del tempo di risoluzione dell’indizio, si consiglia ai team di focalizzare l’attenzione sulla skill penalty, in quanto una frettolosa risoluzione dell’indizio o un arrivo anticipato al checkpoint potrebbero pregiudicare irrimediabilmente la propria classifica oltre a creare inutili situazioni di pericolo alla normale circolazione stradale.

La vittoria è perseguibile con calma, sicurezza, intelligenza, ed è alla portata di tutti. Tranne che degli incoscienti.

(Crazyrun, comunicato 13 maggio 2014)

Web Soft