Il confine tra Mar Tirreno e Mar Ligure

Nel corso della nostra ultima cena, effettuata domenica 5 maggio 2013 e di cui pubblicheremo presto su queste pagine la relativa recensione, parlavamo di pesce e, discutendo sul mare "toscano" ci è sorto un dubbio a cui nessuno di noi sapeva dare una risposta certa: dove termina il mar Tirreno e dove comincia il mar Ligure?

Tornati a casa ci siamo così messi a fare un breve ricerca della quale vi parleremo adesso raccontandovi la curiosa scoperta che abbiamo fatto: in realtà non esistono confine certi o, meglio, istituzioni diverse danno risposte diverse.

I portolani, ossia i manuali per la navigazione costiera e portuale editi dall'Istituto Idrografico della Marina Militare Italiana (che è uno degli organi cartografici ufficiali dello Stato Italiano, fondato il 26 dicembre 1872) fa riferimento al mare che bagna la parte settentrionale delle coste toscane chiamandolo alternativamente mar Ligure (nella maggior parte dei casi) e mar Tirreno (qualche volta). La stessa "fonte" sembrerebbe quindi contraddire se stessa anche se la versione più frequente è appunto la prima nella quale i confini sono identificati dalle due linee blu (vedi mappa wikipedia) e quindi appare evidente che dall'isola d'Elba verso nord (quindi la parte settentrionale della Toscana) tutta la costa sia bagnata dal mar Ligure.

Abbiamo allora provato ad approfondire la questione consultando un organo internazionale: l'Organizzazione Idrografica Internazionale identifica i limiti del mar Ligure in una punta di triangolo formata dalle linee rosse (vedi mappa wikipedia) che uniscono virtualmente San Remo alla punta nord della Corsica e questa a sua volta a La Spezia, poco a nord della foce del fiume Magra (questa è la posizione ufficiale contenuta in un documento del 1953 attualmente in vigore).

Il Touring Club Italiano offre a sua volta una versione diversa, tracciando la linea immaginaria che delimita a nord il Mar Ligure scendendo in obliquo da Capo Ferrat (Nizza, Francia) fino punta Revellata (nei pressi di Calvi, Corsica) e poi esattamente in orizzontale tra Capo Corso (Corsica) al golfo di Baratti (Piombino, Livorno). La versione più corretta sembra apparentemente questa anche perchè la stessa Organizzazione Idrografica Internazionale ha predisposto la bozza definitiva (probabilmente in fase di approvazione) del documento ufficiale dei confini marini che vedete qui sotto e che una volta ratificata corrisponderà più o meno, per quanto riguarda il limite tra mar Tirreno e mar Ligure, alla versione suggerita dal Touring Club Italiano.

In conclusione ogni volta che farete il bagno in Versilia ricordatevi che siete più correttamente nelle acque del mar Ligure.

(ToscanaGo, 9 maggio 2013)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




ToscanaGo non è un'agenzia di viaggi o un tour operator: non ci occupiamo di prenotazioni alberghiere nè vendiamo o rivendiamo pacchetti turistici o altro.
ToscanaGo è un blog personale, non periodico, nel quale raccontiamo la Toscana in base alla nostra personale esperienza.

Chi siamo | Copyright | Informativa Privacy | Note legali | La tua pubblicità su ToscanaGo | ToscanaPedia 
Copyright ©ToscanaGo 2012-2020 - Tutti i diritti riservati - E' vietata qualsiasi riproduzione di fotografie e testi - Partita Iva 01809400474

Realizzazione Portale Turistico e di Informazione