Contenuto Principale
Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Portuguese Romanian Russian Spanish

Lunatica 2014

Dal 17 luglio al 3 agosto si svolgerà la ventesima edizione del festival del "Cibo per la mente": 18 serate, 39 eventi e una mostra. Dalla collaborazione con il Festival Gaber a Celestini, Bollani, Perrotta, Nada e tanti altri. La novità del Made in Massa-Carrara.

C’è un evento che da vent’anni si impone come l’appuntamento clou estivo promosso e organizzato dalla Provincia di Massa-Carrara, cambiando ogni sera palco portando in giro per l’intero territorio provinciale i suoi eventi, un caleidoscopio fatto di musica, prosa e danza. LunaticaFestival 2014 taglia quest’anno il nastro della ventesima edizione e lo fa come sempre ricco di appuntamenti confermati e novità che si incrociano con altre iniziative per dare ai suoi ospiti un assaggio trasversale che offre una sinestesia sensoriale incomparabile.

Se fosse un artista sarebbe un saltimbanco, costretto ogni anno a inventarsi nuove piroette per garantirsi la sopravvivenza, cercando di coniugare le risorse economiche disponibili, sempre meno, con la qualità dell’offerta culturale, che non deve mai venir meno, anzi ha esigenze di crescita.

E anche quest’anno da questo punto di vista LunaticaFestival non si smentisce: 18 serate tutte d’un fiato, con 39 eventi più una mostra fotografica, sdoppiando fino anche a quadruplicare i palchi, talvolta agli antipodi, dal 17 luglio (sfida scaramantica) al 3 agosto 2014.

Un’edizione alchemica non solo, come sempre, per la diversità dei generi ma anche per gli incroci che ci regala: dall’importante collaborazione con il Festival Gaber, a quella con Mama Africa, passando attraverso il progetto Ri-flettere, l’altra iniziativa portata avanti dalla Provincia sui temi della differenza di genere, senza dimenticare quelli non meno significativi con Le notti dell’archeologia, fino al progetto Cantieri Aperti.

Dal Festival Gaber arriva l’apertura di Lunatica, al Palazzo Ducale di Massa, il 17 luglio con Rossana Casale, che rivisita Gaber in chiave jazz con il suo “Il signor G e l’amore”. A Carrara, invece, il 25 luglio ci sarà Andrea Scanzi con “Gaber se fosse Gaber” e una mostra di foto inedite dell’artista, installata all’ex ospedale San Giacomo. Ad Aulla arrivano invece gli Oblivion con “Far finta di essere G” (18 luglio) e a Pontremoli Gian Piero Alloisio con “Il mio amico Giorgio Gaber” (26 luglio).

Elencare tutte e 39 le serate è impossibile. Qualche citazione: Stefano Bollani ed Hamilton de Holanda con “O que serà” a Carrara, in piazza Alberica il 23 luglio. Mario Perrotta con il secondo appuntamento della trilogia dedicata al pittore Ligabue, Pitùr a Montignoso il 30 luglio, e due ritorni a Lunatica, quelli di Nada, sempre a Montignoso, il 2 agosto e Ascanio Celestini, a Massa l’1 agosto.

Sempre per il teatro avremo “Un’altra Medea” al Castello di Malgrate ( 20 luglio Villafranca Lunigiana) e un Caligola al castello Malapina di Massa (25 luglio). Lunatica si spingerà ad occupare luoghi inusuali ma comunque adatti per le pièce che vi saranno rappresentate: la Zona Industriale Apuana per “La signora dei veleni” del Giardino delle parole (22 luglio) e il cimitero monumentale Marcognano di Carrara, dove ci sono lapidi che ricordano i caduti della prima guerra mondiale, , con “Né vincitori, né vinti” di Alessio Pizzech, nel centenario della Grande Guerra.

Made in Massa-Carrara. Ci sarà questo timbro su alcuni delle serate, dodici per la precisione: è questa la novità dell’edizione 2014. Si è pensato che un territorio lo si conosce completamente anche con un assaggio di quello che produce e ha prodotto artisticamente, valorizzando negli anni artisti che partono e tornano, ricevendo e portando ricchezza al festival.

Ma Lunatica non è solo Lunatica: continua nella sua missione di valorizzazione del territorio spostando palchi, ma anche pubblico, attraverso il lunaticabus e arricchendo la conoscenza sensoriale della nostra provincia con le serate “Brinda alla luna”, per dare un assaggio delle tipicità del territorio. Una conferma, dopo il successo della novità nella scorsa edizione: torna anche “il paese ospita”, con protagonisti tre borghi che apriranno le loro porte agli spettatori del festival: Borgo Panicale a Licciana Nardi, Bedizzano e Colonnata.

(Lunatica, comunicato stampa 2014)

Web Soft
Ricerca / Colonna destra

Pubblica la tua foto su ToscanaGo

Notizie collegate

CONDIVIDI L'ARTICOLO SU

SEGUICI SU

Forum


Il forum gratuito di ToscanaGo
(accedi con password di registrazione al sito)