Contenuto Principale
Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Portuguese Romanian Russian Spanish

TuttoCasa 2014

Dal 24 aprile al 4 maggio, al complesso fieristico di Carrara, oltre 300 espositori e più di 600 marchi commerciali: ecco il biglietto da visita del grande evento di primavera per l’edizione numero trentadue. Tutte le novità del mercato nei diversi settori della mostra: arredo, tecnica, materiali.

Fotografie allegate al comunicato stampa).

Giovedì 24 aprile, ore 16,00. Segnate questa data e quest’ora sull’agenda: è l’ora X per l’inaugurazione ufficiale di TUTTOCASA, la mostra dell’arredamento da che più di trent’anni mette in vetrina tutte le novità relative ai mobili e complementi, tendaggi, lampadari e tutto quanto fa tendenza e moda nell’abitare.

Tutte le novità del mercato: mobili, arredi e tecnica. L’edizione di quest’anno non fa eccezione: centinaia di stand, nei padiglioni della Fiera di Carrara, mostreranno le forme e i colori più attuali per chi ama arredare con stile la propria abitazione. Mobili moderni e classici, arte povera e arredo in stile; essenze al naturale e tutti i colori dell’iride: ogni aspetto viene declinato in tutte le infinite varianti che ogni anno esperti designer preparano per il grande pubblico: anche in questo campo lo stile italiano traccia la strada a livello internazionale.

E le novità non si limitano a questo: saranno in mostra anche tutte le più aggiornate tecnologie per il risparmio energetico, la sicurezza e il comfort, perché la casa non sia solo bella, ma anche e soprattutto funzionale e sicura.

Il comparto del mobile in Italia. A livello di produzione, appare molto chiaro che la sopravvivenza prima e la crescita poi dell’industria del mobile è legata all’innovazione, senza la quale non ci sono prospettive per il futuro. Il fatturato dell’intero comparto nel triennio 2011-2013 è calato circa del 15%: si nota però una crescita dell’export significativa, soprattutto verso i mercati più lontani. Nel biennio 2014-2015 il Pil nazionale vedrà una crescita intorno all’1,3% annuo; questo dato insieme con un recupero di fiducia da parte delle famiglie, permetterà di vedere un segno positivo per l’industria del mobile nel 2015 (fonte: CSIL Centro Studi).

L’intera industria del legno arredo vale, nel nostro Paese, un fatturato complessivo di oltre 27 miliardi di euro e dà lavoro a 370 mila addetti e 70 mila imprese (fonte: BHR Group).

Una mostra per tutti. Tuttocasa è una delle più longeve mostre del settore nell’intero panorama nazionale: la varietà e qualità delle proposte, che integrano il Salone del Mobile con i complementi di arredo, le soluzioni edilizie e abitative e le attrezzature per gli spazi esterni costituiscono una forte attrattiva per le più diverse tipologie di visitatori. Tuttocasa è da sempre la fiera per tutta la famiglia, ma nel tempo è divenuta anche un evento utile per i professionisti dei vari settori coinvolti, che trovano qui interessanti momenti di informazione e aggiornamento.

I settori merceologici. Queste le principali tematiche presenti: mobili e arredamenti, complementi d’arredo, arredobagno, tappeti e tendaggi, oggettistica per la casa, sistemi di illuminazione, infissi e serramenti per interni ed esterni, sistemi di sicurezza attiva e passiva, arredo giardino, vita all’aperto, fiori e piante.

Energente, tecniche e apparecchiature. Settimo compleanno per questa rassegna, che permette al grande pubblico di documentarsi su quanto offre il settore delle energie rinnovabili e del risparmio energetico. Qui sono in mostra pannelli solari termici e fotovoltaici, apparecchi per l’energia eolica, materiali e tecniche di coibentazione, sistemi di costruzione avanzati: tutto quanto il mercato offre oggi per un approccio più responsabile al problema dell’energia e del conseguente inquinamento.

La Camera di Commercio. Una nota a parte per l’iniziativa della CCIAA di Massa Carrara, che presenta in fiera l’artigianato artistico e tradizionale, con aziende rigorosamente del territorio: un vero e proprio patrimonio da salvaguardare che, con questo evento, guadagna una vetrina importante dal punto di vista commerciale, ma anche come conoscenza di un mondo che sembra allontanarsi sempre più dalla frenetica esistenza di oggi.

Antiquamente: antiquariato e modernariato. Questa mostra si è ormai meritato un posto di rilievo negli elenchi del settore: giunta all’ottava edizione, è attesa da collezionisti, ma anche da semplici appassionati o curiosi, come un evento serio e di qualità, condizioni indispensabili per il successo in un ambito affascinante ma anche molto complicato come questo. Mobili, oggetti e arte del passato ben si accompagnano al modernariato, un mondo di oggetti di culto che ritornano da un’epoca a noi più vicina, ma che non per questo sono meno affascinanti.

Giorni d’Arte, gallerie e artisti in fiera. Sembra appena ieri, invece siamo già alla quinta edizione anche per questo evento, che porta nel complesso fieristico di Carrara artisti e gallerie da tutta l’Italia. Un evento di rilievo, non solo sotto il profilo espositivo o commerciale, ma anche perché mette a contatto con l’arte e soprattutto con gli artisti un pubblico vasto e indifferenziato. Cosa questa che non accade nelle manifestazioni tipiche del settore, alle quali normalmente si accostano mercanti d’arte e collezionisti. Giorni d’Arte acquisisce così anche un’importante valenza sociale e culturale, che le permette di distinguersi tra la molteplicità delle proposte.

Ingressi, orari, biglietti e parcheggi. Le mostre sono aperte dalle ore 15 alle 20 sabato e feriali. Nei soli giorni festivi dalle ore 10 alle 20. Biglietti: interi Euro 5, ridotti Euro 2, ridotti con cartolina Euro 1 (solo nei giorni feriali). Ingressi dal viale Cristoforo Colombo e da via Maestri del Marmo. Ampi parcheggi gratuiti nelle immediate adiacenze della Fiera.

(TuttoCasa, comunicato stampa di Lorenzo Marchini)



Visualizzazione ingrandita della mappa

Web Soft