Contenuto Principale
Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Portuguese Romanian Russian Spanish

Bernard Guillot. Surviving Lucca

I lavori dell’artista francese realizzati durante i suoi soggiorni nella città arborata esposti in una personale nel Lu.C.C.A. Lounge (Lucca Center of Contemporary Art) dal 15 aprile al 18 maggio 2014. L'8 maggio incontro con l'artista.

Immagini allegate al comunicato.

Quando una città diventa non solo fonte di ispirazione, ma luogo di rinascita artistica. È questo il caso dell’artista francese Bernard Guillot che dall’incontro fortunato con la città di Lucca ha tratto nuova linfa per il suo linguaggio espressivo. Nei suoi soggiorni lucchesi ha dipinto molto e il frutto di questo intenso lavoro di ricerca è riunito nella personale dal titolo “Surviving Lucca” che si tiene dal 15 aprile al 18 maggio 2014 nel Lu.C.C.A. Lounge (ingresso libero). E così la sua personale vuole essere un omaggio alla città – uno dei dipinti è a lei dedicato –, ma soprattutto un ringraziamento per gli stimoli vitali che gli ha saputo trasmettere.

Nei 15 dipinti che saranno in mostra, si potranno ritrovare i tratti della vita cosmopolita di Bernard Guillot che si divide tra Francia, Senegal e Italia. “Da un certo momento – sottolinea il curatore della mostra Maurizio Vanni – Lucca entra prepotente nella sua vita attraverso parole, incontri, conoscenze e racconti che di lì a poco condizioneranno alcune sue scelte. Lucca come spartiacque, come stimolo propulsivo, come elemento in grado di sensibilizzare una vista altra sul mondo. Lucca come città del destino, come luogo nel quale cercare e cercarsi, dove realtà e memoria si fondono attraverso dipinti che raccontano di storie mai scritte, che alludono ad attimi di vita vera, ma soprattutto che descrivono quell’ignoto che, se accolto attraverso una forma di amore universale, si concede e si lascia scoprire”. Ne scaturisce un brulicare colorato di segni, colori, forme, persone e luoghi che trasportano la mente del fruitore in dimensioni altre, dove poter pensare e riflettere su cose che, troppo spesso, diamo per scontate.

L’8 maggio 2014 alle ore 18, sempre nel Lu.C.C.A. Lounge, sarà possibile incontrare l’artista in occasione di un talk show condotto da Maurizio Vanni e che avrà come filo conduttore proprio l’opera di Guillot. Ingresso libero.

Breve biografia di Bernard Guillot

Bernard Guillot nasce e cresce ad Avignone dove ha seguito i corsi di Architettura presso l’Accademia di Belle Arti. Si trasferisce a Parigi dove inizia a lavorare nell’ambiente della moda, disegnando tessuti come stilista e creando collezioni donna per Guy Laroche. Per Christian Dior e Paco Rabanne realizza collezioni maschili e disegna accessori. Nello stesso periodo si interessa di opera lirica e teatro, scrive articoli di critica musicale sulla rivista “Opéra International”, disegna scenografie e crea costumi di scena per opere liriche in Italia. Viaggiatore curioso, conosce l’India e la sua musica classica, restandone affascinato. Trascorre lunghi periodi tra la Francia e il Senegal, dove vive attualmente. Durante i suoi frequenti soggiorni italiani, disegna arredamenti d’interni per alberghi, show room e case private; idea mobili e oggetti d’arredamento che vengono realizzati da artigiani italiani.

(Lu.C.C.A. – Lucca Center of Contemporary Art, comunicato stampa 14 aprile 2014)


Web Soft
Ricerca / Colonna destra

Info Provincia di Lucca

CONDIVIDI L'ARTICOLO SU

SEGUICI SU

Spiaggia della Lecciona (Viareggio)