Vista panoramica Val di Cornia

Parco Archeominerario di Campiglia. Bellissima Val di Cornia

La zona della toscana compresa tra il promontorio di Piombino, le colline metallifere retrostanti e la zona costiera pianeggiante, prende il nome di Val di Cornia dall’omonimo fiume che vi scorre.
La zona del promontorio si divide in due bellissimi golfi quello di Baratti, dove si affacciata la città etrusca di Populonia con le sue famose necropoli, e quello di Piombino dominato dall’omonima cittadina fortificata, porto strategico fin dai tempi dei romani. La zona collinare con la sua conformazione argillosa e ‘metallifera’ consente da sempre la produzione di vini pregiati e ricercati con denominazione Doc.
I comuni della zona sono Campiglia Marittima, Suvereto, Monteverdi Marittima, Sassetta, Piombino e Venturina Terme, ognuno dei quali può meritare una visita. L’attrazione più importante della zona sono i Parchi della Val di Cornia, un circuito di 6 parchi per ogni gusto, da quello archeologico di Baratti e Populonia, a quelli naturalistici della Sterpaia, di Rimigliano, di Montioni e di Poggio Nieri, dove si possono percorrere chilometri di sentieri fra le bellezze della natura della Val di Cornia e le vestigia storiche del territorio.

Parchi Val di Cornia

Il Parco Archeominerario di San Silvestro è situato alle spalle di Campiglia Marittima e si estende per un area di 450 ettari. I percorsi di visita si snodano tra musei, gallerie minerarie, un borgo medievale di minatori e fonditori, sentieri di interesse storico, archeologico, geologico e naturalistico. La visita del Parco inizia con una serie di allestimenti museali-divulgativi, il Museo dell’ Archeologia e dei Minerali, il Museo dei Minatori e il Museo delle Macchine Minerarie, che ci spiegano la storia e le vicende estrattive delle miniere metaliffere, scoperte e sfruttate a partire dagli Etruschi.
La visita prosegue con la guida nella Miniera del Temperino e poi alla scoperta della Galleria Lanzi a bordo del trenino minerario fino ai vecchi stabilimenti di lavorazione dei metalli solfuri (ferro, zinco, argento, piombo e rame). Per finire la visita ai resti della medievale Rocca di San Silvestro e ai vari sentieri minerari a cielo aperto.
La visita è consigliata principalmente nel periodo primaverile ed estivo, durante il quale sono allestiti anche laboratori e corsi didattici per bambini e famiglie.

toscana, livorno, parco, archeominerale, campiglia , marittima, valdicornia



ToscanaGo non è un'agenzia di viaggi o un tour operator: non ci occupiamo di prenotazioni alberghiere nè vendiamo o rivendiamo pacchetti turistici o altro.
ToscanaGo è un blog personale, non periodico, nel quale raccontiamo la Toscana in base alla nostra personale esperienza.

Chi siamo | Copyright | Informativa Privacy | Note legali | La tua pubblicità su ToscanaGo | ToscanaPedia 
Copyright ©ToscanaGo 2012-2020 - Tutti i diritti riservati - E' vietata qualsiasi riproduzione di fotografie e testi - Partita Iva 01809400474

Realizzazione Portale Turistico e di Informazione