Streetfood: a Castiglioncello arriva il cibo di strada

Immagine allegata al comunicato stampa.

Tutto pronto a Castiglioncello (Li) per la terza edizione dello Streetfood Village che anche quest'anno è inserito nell'ambito del Foodies Festival.

Dopo il successo degli anni precedenti, la località di mare per eccellenza ospita il cibo di strada che anche quest'anno animerà la via Aurelia nei pressi di via Portovecchio e per la prima volta al Castello Pasquini (dalle 11 alle 24 di sabato 23 e dalle 11 alle 24 di domenica 24 e lunedì 25 aprile) con i prodotti cucinati sul momento e da assaporare "al volo" che rappresentano il meglio della cucina di strada italiana, e non solo: ci saranno infatti diverse specialità molto diffuse in altri paesi dell'Europa, in Africa e Sudamerica. Tra le novità la presenza di alcuni dei food truck che l'Associazione nazionale sta riunendo all'interno del progetto 4Wheels.

4Wheels. Per la prima volta a Castiglioncello ci saranno come detto alcuni dei food truck che l'Associazione Nazionale Streetfood sta riunendo e che già ad Arezzo hanno portato oltre 50 mila persone in tre giorni. Un fenomeno in crescita, ma che anche in questo caso l'associazione con la tendina sta portando avanti con molta attenzione alla qualità dei prodotti e alla serietà dei fornitori. "Per il primo anno porteremo questa novità anche a Castiglioncello - spiega il presidente di Streetfood, Massimiliano Ricciarini - per dimostrare anche agli oltre 10 mila streetfoodies che verranno a trovarci a Castiglioncello la differenza anche in questo caso tra qualità e imprese che non ricalcano la tradizione gastronomica che rappresentano".

I cibi di strada presenti. Un giro del mondo attraverso i sapori di strada. Dal "pastin" di Belluno agli "arrosticini" di pecora abruzzesi; dalla "puccia salentina con polpo arrosto e focaccia barese" al fritto di pesce nel cono di San Benedetto del Tronto; dalla "patata tornado" della Campania alla "torta fritta" emiliana. Ci saranno però anche i cibi di strada toscani, come i "tortelli fritti di patate del Casentino", il fritto misto di coniglio, di pollo e verdure, la trippa, la ribollita, i prodotti al tartufo "on the road" dell'Appennino e molti altri. Per chi desidera poi provare altre specialità europee o di altri continenti potrà spaziare tra la grigliata di carne argentina ("Asado"), il "Souvlaki e Gyros pita" della Grecia, il "Kefto" dell'Etiopia o il dolce tipico "Kurtos Kalacs" della Romania.

Su www.streetfood.it il programma dettagliato dello Streetfood Village

(Streetfood.it, comunicato stampa 21 aprile 2016)




ToscanaGo non è un'agenzia di viaggi o un tour operator: non ci occupiamo di prenotazioni alberghiere nè vendiamo o rivendiamo pacchetti turistici o altro.
ToscanaGo è un blog personale, non periodico, nel quale raccontiamo la Toscana in base alla nostra personale esperienza.

Chi siamo | Copyright | Informativa Privacy | Note legali | La tua pubblicità su ToscanaGo | ToscanaPedia 
Copyright ©ToscanaGo 2012-2020 - Tutti i diritti riservati - E' vietata qualsiasi riproduzione di fotografie e testi - Partita Iva 01809400474

Realizzazione Portale Turistico e di Informazione