Contenuto Principale

Pesce nella rete: sviluppo della filiera ittica in Toscana

Coldiretti Impresa Pesca Toscana, nell’ambito di una Convenzione con il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, sta promuovendo un percorso di integrazione tra gli operatori della filiera ittica allo scopo di sviluppare i rapporti necessari per arrivare alla definizione di un contratto di filiera.

FOTO COPYRIGHT TOSCANAGO © RIPRODUZIONE RISERVATA

Partendo dalla convinzione che il rafforzamento del settore passi sia attraverso una maggiore integrazione delle imprese ittiche, sia attraverso lo sviluppo di sinergie tra queste ultime e le imprese di trasformazione, distribuzione, commercializzazione, servizi alla pesca e quelle di altri settori produttivi come la ristorazione, l’artigianato, il turismo, Coldiretti ha intrapreso un’attività di sensibilizzazione e animazione di tutti gli operatori potenzialmente coinvolti verso una programmazione congiunta dello sviluppo.

L’integrazione, infatti, consente lo sfruttamento di economie di scala e di scopo, volte alla creazione di filiere produttive più competitive sul mercato, grazie a contratti stabili di fornitura, allo sviluppo congiunto di prodotti e servizi, alla fruizione comune di aree e strutture, all'accrescimento della capacità innovativa attraverso la realizzazione comune di programmi e investimenti in innovazione, ricerca e sviluppo, al raggiungimento di un’adeguata massa critica di prodotto.

Coldiretti Toscana ha effettuato un'analisi dell'attuale situazione dei sistemi di immissione sul mercato della produzione ittica dai vari porti pescherecci della costa che ha permesso l’individuazione di una strategia di sviluppo per l’area e che coinvolge tutti gli operatori, diretti e indiretti, della pesca marittima. L'obiettivo che si intende raggiungere è quello di sinergizzare, ottimizzare e diversificare la produzione del pesce, attualmente quasi totalmente acquistata tal quale da grossisti che dettano legge su prezzi e condizioni di acquisto. Per il raggiungimento dell'obiettivo sarà necessario lo sviluppo di una piattaforma integrata che raccolga dati sul pescato in tempo reale direttamente dai pescatori a bordo e che permetta la commercializzazione attraverso un marketplace virtuale. Ogni volta che i dati informativi verranno scaricati saranno elaborati e suddivisi in base alle richieste degli utenti “pro” della piccola e grande distribuzione che avranno acquistato, ai consumatori diretti che avranno prenotato, al quantitativo prestabilito da inviare ad un’unica asta centralizzata e a quello destinato alla lavorazione e trasformazione presso centri di valorizzazione ed eccellenza organizzati dagli stessi pescatori. Nel Piano verranno coinvolte anche cooperative attive nel settore dei trasporti e della logistica. Al contempo si procederà con accordi e convenzioni con le maggiori associazioni di esercenti e operatori del settore HO.RE.CA. (Hotel, Ristoranti e Catering) e della piccola e grande distribuzione.

In quest’ottica Coldiretti sta operando, grazie al progetto finanziato dal Mipaaf, per semplificare e facilitare il processo di integrazione tra gli operatori della filiera della Costa Toscana. Dopo aver rilevato i fabbisogni e fissato gli obiettivi d’intervento, Coldiretti procederà alla raccolta di proposte progettuali per mettere a punto la strategia di sviluppo delineata.

A tale scopo nelle prossime settimane saranno organizzati infoday e incontri individuali e collettivi durante i quali i soggetti interessati, quali imprese della pesca, della trasformazione, della distribuzione, della commercializzazione, dei servizi alla pesca insieme a soggetti operanti in altri settori produttivi (ristorazione, l’artigianato, il turismo) potranno acquisire informazioni sull’iniziativa in corso, sulle modalità di adesione e proporre le loro idee progettuali.

SPORTELLO INFODAY

Gli infoday si terranno nelle prime due settimane di Marzo presso gli uffici Coldiretti di Livorno, in Via Padre Saglietto, 8. (dal 2 al 13 Marzo, dal lunedì al venerdì con orario 9-13 e 15-18)

INCONTRO COLLETTIVI

Seguiranno i due incontri collettivi: il primo, per l’area nord, il 21 Marzo presso la struttura del Mercato Ittico di Livorno, e il secondo, a Porto S. Stefano, il 28 Marzo.

SEMINARIO CONCLUSIVO

In un seminario conclusivo, in programma per il 24 Aprile, al quale interverranno operatori del settore e rappresentanti degli Enti locali, saranno illustrati struttura e modalità di attuazione del Piano Integrato di Filiera “Pesce nella Rete in Toscana”.

Per ogni informazione ci si può rivolgere alla sede della Coldiretti Toscana: in Via di Villa Demidoff 64/d 50127 Firenze – Tel. 055.32357202 Andrea Pruneti - Tel. 055.32357200 Danilo Di Loreto – e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

(Coldiretti Toscana, comunicato stampa 25 febbraio 2015, n. 64)


Web Soft
Ricerca / Colonna destra

Info Comune di Livorno

CONDIVIDI L'ARTICOLO SU

SEGUICI SU