Contenuto Principale
Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Portuguese Romanian Russian Spanish

Napoleone all'Isola d'Elba: il bicentenario

Festeggiamenti e rievocazioni dei fasti imperiali per un anno intero: mostre, rievocazioni storiche, mostre, concerti, proiezioni cinematografiche, incontri e convegni.

Immagini allegate al comunicato stampa.

È forse il turista più famoso che sia stato all’Elba. Sicuramente quello che ci si è fermato più a lungo. Per questo l’isola dedica a Napoleone un intero anno di iniziative per celebrare l’augusto ospite.

Fu infatti l’isola ad ospitare Napoleone dopo l’abdicazione di Fontainebleau e qui l’Imperatore rimase per ben dieci mesi. Prima di allora non aveva mai abitato così a lungo nello stesso luogo.

Abituato al fasto imperiale che lui stesso aveva codificato, Napoleone all’Elba non rinunciò a quello stile e l’isola divenne il centro delle attenzioni di tutta l’Europa.

Sarà quindi un anno “a tema” in cui l’Imperatore, da vero padrone di casa, accoglierà coloro che da tutti i Paesi (alleati o nemici, questo ormai non conta più) e in tutte le stagioni, vorranno approfittare delle celebrazioni per esiliarsi a loro volta all’Elba, l’isola d’Europa dove a dieci minuti da uno dei mari più belli del Mediterraneo si può provare di tutto: benessere, trekking, biking, natura e cultura.

Il progetto Bicentenario – coordinato da Antonella Giuzio, Assessore alla Cultura, promozione dell'immagine del Comune di Portoferraio – è frutto della collaborazione e sostegno del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, della Regione Toscana, della Provincia di Livorno, della gestione associata per il turismo di tutti i comuni dell'Elba, del Comune di Piombino, della Fondazione Livorno e della Toremar.

A dare il via al vasto programma di iniziative napoleoniche, che coinvolge tutti gli 8 comuni dell’Isola, è stata la rievocazione dello sbarco dell’Imperatore il 4 maggio, con oltre 300 figuranti in costume d’epoca, il Te deum in cattedrale e la consegna delle chiavi della città. I prossimi appuntamenti di rilievo saranno il genetliaco del 15 agosto, preceduto dal palio dell’antenna di Porto Azzurro il 14, la rievocazione in costume dell’arrivo di Maria Waleska a Marciana Marina il 6 settembre, e via così fino al 26 febbraio 2015, quando l’Imperatore salpa per S. Juan per andare incontro al proprio destino di esule nel volgere di trionfi travolgenti fino a Parigi e di una radicale sconfitta a Waterloo.

Tutte le info sul sito del Bicentenario: www.napoleoneimperatoreelba2014.it.

(APT Arcipelago Toscano, comunicato stampa)

© RIPRODUZIONE RISERVATA


ToscanaGo declina ogni responsabilità sull'uso di immagini ed audio presenti nel video. Per qualsiasi violazione di diritti d'autore o altro rivolgersi a Youtube.com sui cui server si trovano i video che la nostra pagina visualizza semplicemente.

Web Soft

Isola d'Elba

Isola del Giglio

Isola di Montecristo

Capraia: cala rossa