Contenuto Principale
Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Portuguese Romanian Russian Spanish

Taste 2014: Firenze, 8-10 marzo

Alla Stazione Leopolda di Firenze torna l'appuntamento col salone delle eccellenze del gusto: 300 aziende protagoniste per 3 giorni di degustazioni, scoperte, acquisti ed eventi. Firenze è palcoscenico/laboratorio delle nuove idee e delle nuove tendenze del cibo di qualità.

Da sabato 8 a lunedì 10 marzo 2014, alla Stazione Leopolda di Firenze, Pitti Immagine presenta Taste, in viaggio con le diversità del gusto, la nona edizione del salone- evento dedicato alle eccellenze del Gusto, del food lifestyle e del design della tavola, nato dalla collaborazione con il Gastronauta Davide Paolini.

Taste si è affermato come il salotto italiano del mangiare e del bere di qualità, il luogo dove - tra cibi, vini, oggetti e idee - si danno appuntamento i migliori operatori internazionali dell'alta gastronomia, ma anche il sempre più vasto e appassi onato pubblico dei foodies, alla continua ricerca di prodotti, input e nuove passioni golose da coltivare. E oltre alle novità e agli eventi alla Stazione Leopolda, torna anche il ricco calendario di FuoriDiTaste, il programma di appuntamenti enogastronomici che si svolgono in città: per una settimana all’anno il gusto invade Firenze, e Firenze diventa un tutt’uno con Taste.

A questa edizione saranno 300 le aziende partecipanti (in crescita rispetto alle 283 dell’ultima edizione, e circa 55 nuovi espositori), selezionate tra le produzioni di nicchia e d’eccellenza provenienti da quasi tutte le regioni d’Italia, che proporranno i loro prodotti e le novità negli spazi della Stazione Leopolda e nell’area Alcatraz, con uno speciale set di allestimento curato dall'architetto Alessandro Moradei.

“Taste è sempre di più l’appuntamento di riferimento per gli operatori dell’alta gastronomia e della ristorazione, e per il pubblico di appassionati di cibo di qualità – afferma Agostino Poletto, vice-direttore generale di Pitti Immagine – un viaggio nei sensi e nelle idee, alla scoperta dei tanti modi in cui oggi si esprime e si sperimenta il gusto. Se nelle passate edizioni abbiamo omaggiato i protagonisti del gusto, e a seguire i luoghi in cui il cibo va in scena, questa volta Pitti Taste lancia il tema della Fabbrica del Gusto, e lo fa grazie alla creatività di Gianluca Biscalchin, uno dei più originali illustratori enog astronomici del momento: per celebrare il lavoro, l’esperienza e la maestria della pratica quotidiana degli artigiani alimentari, tra tradizione e innovazione. Perché Taste a ogni edizione è palcoscenico per le nuove idee, le tendenze più fresche di oggi, quelle che faranno discutere e diventeranno gli stili di vita di domani. Perché Taste presenta non solo “il meglio del meglio” del cibo italiano di qualità, ma ne esalta il suo grande valore nel sistema culturale: perché il cibo è una cosa seria, ma al tempo stesso è fatto di idee, spettacolo e divertimento”.

La Fabbrica del Gusto è il tema-guida di questa edizione

I cibi d’eccellenza non nascono per caso: c’è dietro tanta esperienza, tanto lavoro, tanta attenzione. Gli artigiani alimentari presenti a Taste sono eroi della bontà che, giorno dopo giorno, si ingegnano a creare i loro piccoli grandi capolavori. La Fabbrica del Gusto è un omaggio a questi capolavori che ci regalano momenti di pura gioia: gioia gastronomica. La Fabbrica del Gusto è il tema-guida di Pitti Taste 9, che ha ispirato il progetto grafico di Gianluca Biscalchin - giornalista gastronomico di lunga esperienza e oggi uno dei più talentuosi illustratori di cibo della scena editoriale italiana - e quello dell’allestimento curato dall’architetto Alessandro Moradei.

Ecco il menu a tappe proposto da Taste:

_ Taste Tour è il percorso di degustazione dei prodotti presentati dalle 300 aziende partecipanti, per conoscere e approfondire le ricchezze gastronomiche del nostro paese; un viaggio ricco di scoperte, tradizioni e novità: dalla tartare di trota affinata al miele alle paste lavorate a mano dai più importanti pastifici italia ni, alla giardiniera di verdure, dalla crema di parmigiano al tartufo, al pecorino affinato con bucce di uve passite, dal sugo baccalà e zafferano e al fegato di pescatrice, fino alla composta allo strudel e al panettone con pistacchi di Sicilia e cioccolato bianco, passando per la confettura di peperoncino e il succo di melacotogna… e tanti altri!

_ Taste Tools, ovvero l’area dedicata agli oggetti di food and kitchen design, a tutti gli strumenti dello chef ma anche a quelli di chi ama stare tra i fornelli: capi di abbigliamento, attrezzature tecniche e professionali per la cucina;

_ Taste Shop è il negozio dei cibi esclusivi - con oltre 1.700 prodotti in catalogo e con più di 25.000 pezzi venduti alla scorsa edizione - dove acquistare i prodotti esposti e degustati durante il percorso;

_ Taste Ring and Taste Events, l’arena cultural-gastronomica orchestrata da Davide Paolini, il Gastronauta, il luogo dei dibattiti e delle idee in cui i protagonisti del mondo del cibo si sfidano sui temi più curiosi legati alla tavola contemporan ea, al cibo e al gusto, interpretando l’attualità e anticipando le tendenze future; in più, un ricco pr ogramma di eventi – mostre, presentazioni di libri, gare di cucina - organizzati da Pitti Immagine e dagli espositori, che accendono i riflettori sui protagonisti del mondo del gusto. All’ultima edizione 2013, Pitti Taste ha fatto registrare in tre giorni un’affluenza complessiva di oltre 13.500 presenze, dei quali 3.500 sono stati i buyer e gli operatori professionali del settore (+6% rispetto all’anno precedente, +38% nelle presenze dei buyer esteri arrivati da oltre 40 Paesi), raccogliendo grande attenzione da parte di stampa e televisioni nazionali e internazionali, così come grande successo di pubblico hanno avuto i tanti eventi organizzati in città nel cartellone del FuoriDiTaste, il calendario off che accende i luoghi di Firenze con iniziative e appuntamenti firmati Taste.

Tra le aziende presenti a questa edizione segnaliamo nomi come: 32 Via dei Birrai, Acetaia La Bonissima, Acquerello, Agnoni, Agricola Franco Tamborino Frisari, Alpe Pragas, Antica Macelleria Falorni, Artigiano Pastaio "Cav. Giuseppe Cocco", Baladin, Bedogni Egidio, Birrificio Italiano, Biscottificio Antonio Mattei, Campofilone, Cantalupo Lumache, Domori, Donnafugata, Guido Gobino - Relanghe, Krumiri Rossi, La Nicchia Pantelleria, La Via del Tè, Pasticceria del Carcere di Padova, Pastificio Benedetto Cavalieri dal 1918, Pastificio dei Campi, Rocca 1870, S.Ilario Prosciutti, Prosciuttificio Dok dall'Ava, Ursini, Valier, Verrigni – Antico Pas tificio Rosetano, Zaccaria.

E tra i nuovi ingressi: Acquapazza Gourmet, Amari Italy, Avidano, Az.Agr. Ivaldi Dario, De’ Magi – Alchimia di Formaggi, Fracassa Salumi, Itali qa, La Giardiniera di Morgan, Scherzerino… dal 1953.

(Taste, comunicato stampa 12 febbraio 2014. Vedi il programma 2013)


Video sull'edizione 2013:

ToscanaGo declina ogni responsabilità sull'uso di immagini ed audio presenti nel video. Per qualsiasi violazione di diritti d'autore o altro rivolgersi a Youtube.com sui cui server si trovano i video che la nostra pagina visualizza semplicemente.

Web Soft