Contenuto Principale
Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Portuguese Romanian Russian Spanish

La Gioconda torna in Italia?

A dicembre 2013 la Monna Lisa potrebbe tornare a Firenze: il Ministro dei Beni culturali francesi, Aurelie Filippetti, ha accettato un incontro per discutere di una possibile esposizione del quadro in Toscana in occasione del centesimo anniversario del ritrovamento del capolavoro di Leonardo da Vinci.

La petizione per riportare in Italia la Gioconda (anche se solo per un breve periodo) è stata lanciata dal Comitato Nazionale per la Valorizzazione dei Beni Storici, Culturali e Ambientali che ha sede a Roma.

Chi vuole contribuire può scaricare la petizione (clicca qui) per raccogliere firme e inviarle poi al Comitato.

Questo il testo della petizione:

Nel 1911, l’italiano Vincenzo Peruggia rubò la ‘Gioconda’ custodita nel museo parigino del Louvre. Nel 1913 tentò di vendere il quadro ad un noto antiquario fiorentino. Grazie all’intervento della polizia italiana, il quadro venne recuperato in dicembre e fu esposto per un breve periodo nel museo degli Uffizi di Firenze. I sottoscrittori di questo appello ritengono importante poter celebrare il centesimo anniversario del ritrovamento del capolavoro di Leonardo; sarebbe un evento di enorme valore culturale e storico, oltreché una meravigliosa occasione per l’Italia intera, il possibile ritorno nel 2013 della Gioconda nella città di Firenze, e la sua esposizione ai cittadini fiorentini e italiani a cento anni di distanza.

L'iniziativa sembra stia imboccando la strada del successo: Aurelie Filippetti, Ministro dei Beni culturali francesi, ha infatti risposto ad una lettera inviatale da Silvano Vinceti al quale ha proposto di organizzare un incontro a Parigi insieme al direttore generale del patrimonio storico dei beni culturali francese al fine di verificare la fattibilità del progetto.

(ToscanaGo, 8 settembre 2013)

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Web Soft
Ricerca / Colonna destra

CONDIVIDI L'ARTICOLO SU

SEGUICI SU