AIS: a Firenze il Congresso Nazionale


Video a colori di Saverio Pepe.

Il Consiglio regionale celebra l’eccellenza del vino toscano, accogliendo i sommelier dell’Associazione Italiana Sommelier per la presentazione del prossimo congresso nazionale, che si svolgerà a Firenze, e assicura il sostegno e la tutela verso uno dei prodotti nobili dell’economia e della cultura toscana attraverso l’attività legislativa.

È il presidente della commissione Agricoltura, Loris Rossetti, a confermare l’attenzione dell’Assemblea toscana, nell’incontro che si è tenuto questa mattina a palazzo Panciatichi: "Tutelare e valorizzare il prodotto principe di questa nostra terra è un compito che intendiamo assolvere con sempre maggiore attenzione. Abbiamo di recente approvato la nuova legge regionale per la riorganizzazione del mercato del vino, che ha introdotto novità significative sui limiti massimi di produzione dei vigneti, i criteri per le produzioni a denominazione d’origine protetta o ad indicazione geografica protetta, l’istituzione di commissioni di degustazione e l’aggiornamento degli elenchi di tecnici ed esperti degustatori per i vini di qualità. È in gioco una grossa battaglia a difesa della qualità del prodotto – ha proseguito Rossetti –, il Consiglio regionale è impegnato al massimo al fianco dei produttori e dei consumatori che trovano nei vini della Toscana una ricchezza culturale ed economica che ha pochi eguali al mondo".

Sarà proprio il 47° congresso nazionale dell’Ais il protagonista del prossimo autunno per l’enologia, in Toscana e a livello nazionale. Il 16 e 17 novembre prossimi, a Firenze, nella cornice della Stazione Leopolda, l’associazione proporrà due giornate di incontri, degustazioni, esposizioni e visite, idee, ispirazioni. Dodici ore al giorno per tutti coloro – neofiti e cultori – che vorranno apprezzare l’eccellenza dei vini italiani e toscani. All’appuntamento prenderanno parte sommelier, giornalisti ed opinion leader nell’ambito di un importante momento di confronto e crescita, unione ed aggregazione, capace di comunicare il valore delle idee e l’autorevolezza delle tradizioni. Le iniziative si svolgeranno in quattro aree principali, l’area degli espositori, l’area relax and food, l’area degustazione e una quarta speciale sezione dedicata all’olio extravergine italiano.

All’incontro ha partecipato il vicepresidente del Consiglio regionale, Giuliano Fedeli, che ha ribadito l’attenzione e l’impegno del Consiglio regionale a tutela di uno dei patrimoni culturali ed economici della Toscana e ha dato appuntamento all’Ais per il 9 luglio all’isola d’Elba. L’appuntamento di questa mattina ha dato infatti l’avvio ad una serie di incontri – il Wine in progress tour – nei territori della Toscana, in preparazione del congresso di novembre: si comincia il 2 luglio ad Arezzo, si prosegue il 5 luglio a Livorno e il 9 luglio a Portoferraio. Il programma delle iniziative è stato illustrato dal presidente regionale toscano dell’Ais, Osvaldo Baroncelli, e quello provinciale di Firenze, Massimo Castellani.

(Consiglio Regionale Toscana, comunicato stampa 25 giugno 2013, n. 671)


ToscanaGo declina ogni responsabilità sull'uso di immagini ed audio presenti nel video. Per qualsiasi violazione di diritti d'autore o altro rivolgersi a Youtube.com sui cui server si trovano i video che la nostra pagina visualizza semplicemente.



ToscanaGo non è un'agenzia di viaggi o un tour operator: non ci occupiamo di prenotazioni alberghiere nè vendiamo o rivendiamo pacchetti turistici o altro.
ToscanaGo è un blog personale, non periodico, nel quale raccontiamo la Toscana in base alla nostra personale esperienza.

Chi siamo | Copyright | Informativa Privacy | Note legali | La tua pubblicità su ToscanaGo | ToscanaPedia 
Copyright ©ToscanaGo 2012-2020 - Tutti i diritti riservati - E' vietata qualsiasi riproduzione di fotografie e testi - Partita Iva 01809400474

Realizzazione Portale Turistico e di Informazione