Contenuto Principale

Tuscany Walking Festival: le date 2015!

Il Festival del Camminare della costa e delle isole toscane è un evento annuale che si svolge dalla primavera all'autunno e coinvolge sette aree naturali della regione: il parco regionale della Maremma, il parco naturale di Migliarino San Rossore Massaciuccoli, le Alpi Apuane, il parco interprovinciale di Montioni, i Monti Livornesi, la Val di Cornia e l'arcipelago toscano.

Il Tuscan Coast and Islands Walking Festival riunisce in un percorso geografico e quasi spirituale i parchi naturali della zona costiera della Toscana eliminando virtualmente il mare che separa le isole dalla terra ferma.

  • Scopri gli appuntamenti del Tuscany Walking Festival 2015 (la manifestazione dedicata al "camminare" si svolge quest'anno nel Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano dal 24 aprile al 10 maggio e dal 19 settembre al 4 ottobre: locandina 2015).

Il Parco dell'arcipelago toscano è il più grande parco marino del Mediterraneo e d'Europa. Comprende le 7 isole principali dell'arcipelago toscano (Capraia, isola d'Elba, isola del Giglio, Giannutri, Gorgona, Montecristo e Pianosa) più alcune isole minori.

Il Parco Regionale della Maremma si trova nella zona di Grosseto, tra Magliano e Orbetello, ed è aperto tutto l'anno: il percorso a piedi è molto variegato racchiudendo in 25 chilometri, dalla foce dell'Ombrone a Talamone, spiagge, scogliere, zone paludose, colline, pascoli, campi coltivati e pinete.

Il parco naturale di Migliarino San Rossore Massaciuccoli si estende su un territorio di circa 24 mila ettari ed offre una varietà di paesaggi incredibile: spiagge, zone paludose, pinete, aree boschive. Ne fanno parte la tenuta Borbone, la tenuta di Coltano e Castagnolo, il lago di Massaciuccoli, la tenuta di Migliarino, la tenuta di San Rossore, la tenuta di Tombolo e Arnovecchio.

Il parco unico delle Alpi Apuane è una delle zone montuose più importanti della Toscana ed arriva a sfiorare i 2 mila metri di altezza con i 1947 metri di monte Pisanino. Le escursioni del Walking Festival comprendono il Monte Croce in occasione della fioritura delle giunchiglie, i percorsi nelle grotte carsiche (famosissimo l'Antro del Corchia) e tra i maestosi e scintillanti blocchi di marmo bianco, l'orto botanico di Pian della Fioba dedicato al massese Pietro Pellegrini nel quale si possono ammirare numerose piante tipiche delle zone calcaree, la storica via Vandelli (attorno alla quale ruotano numerose leggende) costruita dal 1738 al 1751 a cavallo tra Toscana ed Emilia Romagna e usata dalla figlia del duca di Modena per raggiungere in carrozza il duca Malaspina di Massa.

Il Parco Interprovinciale di Montioni è un’area protetta che si estende per circa 7 mila ettari tra i bacini dei fiumi Cornia e Pecora. La zona è prevalentemente collinare con vegetazione boschiva e campagna coltivata o abbandonata: all'interno, sparsi, troviamo alcuni castelli medievali come il castello di Montioni e una sorgente di acqua calda sulfurea che Elisa Bonaparte Baciocchi, sorella di Napoleone, usava come stabilimento termale privato (stiamo parlando della Granduchessa di Toscana che restaurò anche Villa Reale a Lucca. Leggi anche l'articolo Lucca: la via delle ville).

Il Parco Provinciale dei Monti Livornesi si estende tra Livorno, Collesalvetti e Rosignano Marittimo e coincide più o meno con la Valle Benedetta e di Montenero. L'area è costellata di vecchi mulini ad acqua, antiche fornaci e ruderi abbandonati in mezzo ai quali spicca la struttura dell'acquedotto di Colognole, l'acquedotto leopoldino che dal 1816 al 1912 riforniva Livorno.

La Val di Cornia è la zona più a sud della Costa degli Etruschi: il sistema integrato riunisce 6 parchi con alcune aree di grande interesse archeologico come Populonia.

(ToscanaGo, 4 maggio 2013)

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Web Soft
Ricerca / Colonna destra

CONDIVIDI L'ARTICOLO SU

SEGUICI SU