Contenuto Principale
Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Portuguese Romanian Russian Spanish

Gallo Nero: nasce la Chianti Classico Co.

L'Assemblea del Consorzio ha approvato la costituzione di una società che gestirà marketing e promozione della denominazione su un mercato sempre più agguerrito: la presidenza è stata affidata a Michele Zonin di Castello d'Albola.

Sergio Zingarelli, presidente del Consorzio Vino Chianti Classico, commenta così la notizia: "E' la prima volta nella storia dei Consorzi di tutela che un'associazione di produttori si dota di un organismo esterno a supporto delle attivita' di valorizzazione e promozione della denominazione: la Chianti Classico Co. sara' il vero e proprio braccio armato dell'area marketing".

Una mossa che non arriva proprio a sorpresa ma al contrario si inserisce nel contesto del rilancio del marchio che il Consorzio Vino Chianti Classico (l'associazione più antica di produttori in Italia essendo nata nel lontano 1924) ha portato avanti negli ultimi tempi attraverso un completo riassetto della docg che ha riguardato anche il restyling del logo Gallo Nero e la nascita della nuova categoria di Chianti Classico denominata Gran Selezione e che si posizionerà al vertice della piramide qualitativa.

La Chianti Classico Co. avrà come socio unico il Consorzio Vino Chianti Classico ed un unico obiettivo: la valorizzazione del brand Gallo Nero sia a livello nazionale che internazionale.

Per quanto riguarda le cariche il Presidente sarà Michele Zonin (Castello d’Albola), l'amministratore delegato Davide Gaeta. Questi i membri del CdA: Sergio Zingarelli (Rocca delle Macie), Carlo Maria Mascheroni (Castello di Volpaia), Alessandro Palombo (Luiano), Francesco Daddi (Castello La Leccia), Sandro Sartor (Ruffino), Giuseppe Liberatore (direttore generale del Consorzio Vino Chianti Classico).

(ToscanaGo, 30 marzo 2013)

© RIPRODUZIONE RISERVATA


ToscanaGo declina ogni responsabilità sull'uso di immagini ed audio presenti nel video. Per qualsiasi violazione di diritti d'autore o altro rivolgersi a Youtube.com sui cui server si trova il video che la nostra pagina visualizza semplicemente.

Web Soft
Ricerca / Colonna destra

CONDIVIDI L'ARTICOLO SU

SEGUICI SU