Contenuto Principale
Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Portuguese Romanian Russian Spanish

Donatella Cinelli Colombini: la Prima Donna Del Vino

Il nuovo Presidente dell’Associazione Nazionale Le Donne del Vino è Donatella Cinelli Colombini, la fondatrice del Movimento Turismo del Vino. L’intervista esclusiva rilasciata dopo la vittoria.

Immagine allegata al comunicato stampa.

Donatella Cinelli Colombini è stata nominata Presidente dell’Associazione Nazionale Le Donne del Vino ieri a Milano. L’associazione, fondata a Firenze nel 1988 della produttrice toscana Elisabetta Tognana, riunisce oggi circa 700 iscritte provenienti da tutte le regioni d’Italia e rappresentanti di tutte le categorie della filiera vitivinicola, dal vigneto alla cantina, dalla tavola alla comunicazione con l’obiettivo comune di promuovere la cultura enologica al femminile.

Donatella Cinelli Colombini succede alla presidenza di Elena Martuscello e guiderà l’associazione per i prossimi tre anni. “Grazie, grazie alle Donne del vino che hanno sostenuto i miei programmi e grazie soprattutto a tutte quelle che nel futuro mi aiuteranno a realizzarli. Inizia una nuova esperienza da vivere con passione e questo è meraviglioso”. Con queste parole, la neo presidente ha commentato la vittoria nel suo blog.

Senese di nascita, Donatella Cinelli Colombini, discende da uno dei casati storici del Brunello di Montalcino. Nel 1998 ha lasciato l’azienda di famiglia per realizzare il suo sogno: quello di creare per prima in Italia una cantina con un organico interamente al femminile. Ci è riuscita, oggi Donatella è proprietaria di due cantine nel cuore della Toscana dove donne coraggiose e caparbie producono grandi vini esportati in tutto il mondo. Da sempre impegnata per l’affermazione delle donne nel mondo del vino, Donatella Cinelli Colombini, portavoce dell’enologia in rosa, è stata la prima ad aver intuito il potenziale turistico dei luoghi del vino fondando nel 1993 proprio il Movimento Turismo del Vino. E di sogni nel cassetto Donatella ne ha da vendere. “Il mio grande sogno è la creazione di un grande evento annuale in tutti i luoghi delle Donne del vino: cantine, ristoranti, enoteche … Un grande evento a rete capace di replicare il successo delle giornate che ho ideato in precedenza, Cantine aperte (1993) e Trekking urbano (2002)”.

E proprio al Movimento Turismo del Vino, Donatella ha rilasciato questa intervista esclusiva in cui ci spiega cosa significa per lei essere “donna nel vino”. Guarda il video sul nostro canale Youtube.

(Movimento Turismo del Vino, comunicato stampa)


Web Soft
Ricerca / Colonna destra

Notizie collegate

CONDIVIDI L'ARTICOLO SU

SEGUICI SU