Contenuto Principale

Go Slow: premiati Via Francigena Toscana e Sentiero del Nobile di Montepulciano

Sono state attribuite due menzioni speciali a dimostrazione della grande attualità e popolarità delle tematiche della mobilità dolce e della valorizzazione dei paesaggi italiani in questi ultimi anni.

FOTO COPYRIGHT TOSCANAGO © RIPRODUZIONE RISERVATA

Il Premio Go Slow-Co.Mo.Do. fu ideato nel 2007 dall'Associazione culturale Go Slow Social club con la Confederazione di Mobilità Dolce (Co.Mo.Do.), vero e proprio collettore di ispirazioni e aspirazioni per una mobilità diversamente vissuta rispetto al fragoroso rombare dei motori e al frenetico correre da un luogo all'altro. Di questi valori autenticamente culturali le due associazioni si fanno portatrici a livello nazionale, raccogliendoli in una sintesi virtuosa da alcune fra le più prestigiose associazioni ambientaliste nazionali che vi aderiscono (Legambiente Onlus, Italia Nostra Onlus, Fiab Onlus, Federazione Italiana Ferrovie Turistiche e Museali, Utenti del Trasporto Pubblico, Ass. Patrimonio Archeologico Industriale e molte Associazioni e Comitati regionali dal Trentino Alto Adige alla Sicilia).

Per contribuire al raggiungimento degli obiettivi di Go Slow social Club, è stato ideato questo Premio con la media partenrship di Viaggiatori.com, al fine di incentivare le Pubbliche Amministrazioni a ideare progettualità di mobilità dolce, in particolare attraverso il recupero di ferrovie dismesse in greenways, itinerari verdi comunali e intercomunali, nonché il loro riutilizzo come linee di turismo storico-ferroviario, o attraverso piani di mobilità dolce e sostenibile a difesa del paesaggio culturale.

La giuria formata da numerosi esperti del settore, ha decretato i progetti vincitori, suddivisi in tre categorie. Vince il premio assoluto il progetto di turismo storico-ferroviario Sulmona - Carpinone - Isernia, meglio conosciuta come la Transiberiana d'Italia. Il primo premio per la categoria progetti in fase di realizzazione è andato al Grab - Grande Raccordo Anulare delle bici di Roma, e per la categoria studi di fattibilità il progetto Bike Marecchia. Sono state inoltre attribuite 2 menzioni speciali alla Via Francigena Toscana e al Sentiero del Nobile di Montepulciano, a dimostrazione della grande attualità e popolarità delle tematiche della mobilità dolce e della valorizzazione dei paesaggi italiani in questi ultimi anni.

(Go Slow Social Club, 18 dicembre 2015)

FOTO COPYRIGHT TOSCANAGO © RIPRODUZIONE RISERVATA


Web Soft
Ricerca / Colonna destra

CONDIVIDI L'ARTICOLO SU

SEGUICI SU