Contenuto Principale

Saldi: in Toscana al via il 5 gennaio 2016

saldiMartedì 5 gennaio si aprono ufficialmente i saldi invernali: lo ha stabilito la Regione Toscana con la Delibera 9 novembre 2015, n. 1055. I saldi proseguiranno per 60 giorni fino al 5 marzo 2015.

FOTO COPYRIGHT TOSCANAGO © RIPRODUZIONE RISERVATA

Stabilito anche il periodo dei saldi estivi: sarà da sabato 2 luglio a martedì 30 agosto 2016.

(ToscanaGo, 17 dicembre 2015)

Regione Toscana, Delibera 9 novembre 2015, n. 1055:

REGIONE TOSCANA

GIUNTA REGIONALE

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 09-11-2015 (punto N 17 )

Delibera N 1055 del 09-11-2015

Proponente
STEFANO CIUOFFO
DIREZIONE ATTIVITA' PRODUTTIVE

Pubblicita’/Pubblicazione Atto soggetto a pubblicazione integrale (PBURT/BD)

Dirigente Responsabile Stefano ROMAGNOLI

Estensore SILVANA ADRIANA PANETTA

Oggetto: Individuazione delle date di inizio e della durata delle vendite di fine stagione per l'anno 2016, ai sensi dell'art.37, comma 2, del DPGR 1 aprile 2009, n. 15/R

ENRICO ROSSI

VINCENZO CECCARELLI

STEFANO CIUOFFO

FEDERICA FRATONI

CRISTINA GRIECO

MARCO REMASCHI

STEFANIA SACCARDI

MONICA BARNI

assenti
VITTORIO BUGLI

LA GIUNTA REGIONALE

Vista la legge regionale 7 febbraio 2005, n. 28 recante “Codice del Commercio. Testo Unico in materia di commercio in sede fissa, su aree pubbliche, somministrazione di alimenti e bevande, vendita di stampa quotidiana e periodica e distribuzione di carburanti”;

Visto, in particolare, il comma 2 dell’articolo 95 (Vendite di fine stagione) della citata l.r. 28/2005, che rimanda al regolamento di attuazione della legge l’individuazione delle date di inizio e della durata delle vendite di fine stagione;

Visto il Regolamento regionale approvato con D.P.G.R. 1 aprile 2009, n.15/R, recante “Regolamento di attuazione della legge regionale 7 febbraio 2005, n. 28 (Codice del Commercio. Testo Unico in materia di commercio in sede fissa, su aree pubbliche, somministrazione di alimenti e bevande, vendita di stampa quotidiana e periodica e distribuzione di carburanti)” ed in particolare il comma 2 dell’articolo 37 (Date di inizio e durata delle vendite di fine stagione), che dispone che le date di inizio e la durata delle vendite di fine stagione possano essere modificate annualmente dalla Giunta regionale con propria deliberazione;

Visto il provvedimento recante “Indirizzi unitari delle Regioni sull’individuazione della data di inizio delle vendite di fine stagione”, approvato in sede di Conferenza dei Presidenti delle Regioni e Province autonome in data 24 marzo 2011, col quale, anche a tutela della concorrenza tra Regioni confinanti o comunque vicine, venivano stabilite date comuni a tutte le Regioni italiane per l’effettuazione delle vendite di fine stagione, individuando le seguenti scadenze:

-il primo giorno feriale antecedente l’Epifania, per le vendite di fine stagione invernale;

-il primo sabato del mese di luglio, per le vendite di fine stagione estiva;

Preso atto che, nella riunione del 28 ottobre 2015 della Commissione Attività Produttive della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, gli Assessori regionali al Commercio hanno nuovamente condiviso i contenuti del citato provvedimento interregionale, confermandone la validità anche in considerazione dei positivi effetti riscontrati dall’applicazione del medesimo al fine di omogeneizzare le date delle vendite di fine stagione estive ed invernali e che ha avuto riscontro positivo anche da parte delle Preso atto che, nella riunione del 27 ottobre 2015, il Coordinamento tecnico interregionale ha incontrato i rappresentanti nazionali delle Associazioni di categoria;

Sentite le Associazioni di categoria regionali;

Ritenuto opportuno confermare, per l’anno 2016, nel primo giorno feriale antecedente l’Epifania la data di inizio delle vendite di fine stagione invernale e nel primo sabato del mese di luglio la data di inizio delle vendite di fine stagione estiva, stabilendone per entrambe la durata in sessanta giorni;

DELIBERA

1.di individuare, per l’anno 2016, nelle date, rispettivamente, del primo giorno feriale antecedente l’Epifania la data di inizio delle vendite di fine stagione invernale e del primo sabato del mese di luglio la data di inizio delle vendite di fine stagione estiva;

2.di stabilire la durata delle vendite di fine stagione in sessanta giorni.

Il presente atto è pubblicato integralmente sul BURT ai sensi degli articoli 4, 5 e 5-bis della l.r. 23 aprile 2007, n. 23 e sulla banca dati degli atti amministrativi della Giunta regionale ai sensi dell’articolo 18 della l.r. 23/2007.

Il Dirigente Responsabile

STEFANO ROMAGNOLI

Il Direttore

ALBINO CAPORALE

Web Soft
Ricerca / Colonna destra

CONDIVIDI L'ARTICOLO SU

SEGUICI SU