Contenuto Principale
Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Portuguese Romanian Russian Spanish

Florence Light Festival 2014

Torna la magia delle luci tra arte e innovazione. Nuove illuminazioni permanenti, installazioni e videoproiezioni. L'assessore Bettarini: "Una città smart con più luce, sicurezza e risparmio energetico". Dalla nuova illuminazione del parco delle Cascine e San Niccolò al ‘Tappeto volante’ al Mercato centrale, fino alle installazioni luminose su piazze e palazzi. Firenze torna capitale delle luci con F-Light 2014. Dal 7 dicembre 2014 nuovi impianti permanenti, installazioni e proiezioni illumineranno la città coniugando arte, funzionalità, innovazione e risparmio energetico. Il Firenze Light Festival, giunto alla quinta edizione, è organizzato dal Comune di Firenze in collaborazione con Silfi.

Immagini allegate al comunicato stampa.

Il calendario degli eventi è stato presentato oggi in Palazzo Vecchio alla presenza dell’assessore allo Sviluppo economico e turismo Giovanni Bettarini e dell’amministratore delegato di Silfi Claudio Bini. Presenti anche Ied Firenze e Isia che collaborano alla realizzazione del Festival.

“Un festival che si muove su due binari – ha detto Bettarini – da un lato una serie di eventi per dare nuova luce a piazze e monumenti con una prospettiva diversa, dall’altro nuove illuminazioni stabili per alcune parti della città come San Niccolò e le Cascine. L’intervento sul parco, in particolare, è molto interessante – ha spiegato l’assessore - perché segue chi cammina o corre, con una serie di percettori che consentiranno di attivare l’illuminazione a led al passaggio, consentendo perciò di coniugare due aspetti oltre a quello dell’illuminazione: la sicurezza e il risparmio energetico. Un impianto intelligente che va nella direzione della smart city e consente di avere più illuminazione ma quando serve. Per questo intervento – ha proseguito Bettarini - ringrazio l’Ente Cassa di Risparmio di Firenze che ha realizzato un investimento di quasi 900mila euro. Molto interessante – ha concluso - anche l’installazione di Daniel Buren al Mercato centrale, realizzata in collaborazione con il Comune di Torino e per la quale ringrazio Il Mercato centrale e Umberto Montano”.

ILLUMINAZIONI PERMANENTI

Dal 17 dicembre (inaugurazione alle 18) entrerà in funzione il nuovo impianto di illuminazione del parco delle Cascine con 120 punti luce per una lunghezza totale di 2.650 metri. La tecnologia Led del nuovo impianto contribuirà alla migliore fruizione del parco delle Cascine, oltre che alla sicurezza del sistema di telecamere e all’innovazione tecnologica del sistema di telecontrollo puntuale dei corpi illuminanti. L'impianto ha una piena integrazione con i sistemi tecnologici: telecamere di videosorveglianza con segnale su fibra ottica e controllo centralizzato presso la sede del Comune di Firenze, illuminazione con telecontrollo puntuale degli apparati, gestione dell’intensità di luce nel rispetto delle aree a tutela ambientale. L'intervento è stato suddiviso in tre aree funzionali: l’area 1 sul viale della Catena 900 metri dalla tramvia a piazzale del Re, l’area 2 sul viale dell’Indiano e Galoppatoio dei Barberi fino a viale del Pegaso per 800 metri, l’area 3 sul viale del Galoppatoio dei Barberi fino a viale dell’Aeronautica per 950 metri. L'intervento è stato realizzato su progetto di Silfi con sponsorizzazione Ente Cassa di Risparmio di Firenze.

A partire dall’8 dicembre al via la nuova illuminazione permanente in via San Leonardo e dal 18 dicembre in via San Niccolò dopo gli interventi di riqualificazione degli impianti. In via San Niccolò l’intervento ha previsto l’installazione di circa 30 lampade led tipo ‘Firenze’, già presenti nel centro storico. L'impianto di illuminazione precedente risaliva agli anni '70, utilizzava corpi illuminanti ormai obsoleti e poco efficienti e non permetteva una corretta illuminazione della strada. La riqualificazione, necessaria anche per garantire una maggiore sicurezza dell'area, ha previsto interventi strutturali sull'impianto elettrico e il restauro ed efficientamento delle lanterne attraverso la sostituzione dei vecchi corpi illuminanti con i nuovi a tecnologia Led, con riduzione automatica del flusso luminoso in ore notturne a scarso traffico e risparmio energetico di oltre il 60 per cento.

In via San Leonardo l’intervento ha previsto l’installazione di 31 punti luce riqualificati nel tratto tra Forte Belvedere e viale Galilei. La potenza dell’impianto è di 100W con raggiungimento degli obiettivi per la sicurezza veicolare, pedonale e mista, miglioramento del comfort visivo e qualità formale delle installazioni in area a tutela dei Beni culturali e paesaggistici.

INSTALLAZIONI E VIDEOPROIEZIONI

Dal 7 dicembre arriva al Mercato centrale il ‘Tappeto Volante’ di Daniel Buren. Una fitta rete di cavi d’acciaio con appesi tantissimi cubetti rossi e bianchi o blu e bianchi, di notte appare come un Tappeto volante sospeso a mezz’aria. L’opera di Buren è tratta dalla collezione ‘Luci d’artista’ ed è stata gentilmente concessa dal Comune di Torino. L’artista ha concepito l’opera secondo una rigorosa struttura modulare geometrica: centinaia di cavi d’acciaio paralleli reggono una “scacchiera” di lanterne. L’opera ci dà un’idea della ricerca di Buren: la geometria e l’astrattismo possono rappresentare elementi di riqualificazione dello spazio; in tal senso, l’artista può essere considerato un continuatore di una tradizione artistica profondamente radicata in Francia a partire dalle correnti avanguardistiche del primo novecento. L’installazione è a cura di Mercato Centrale di Firenze.

Dall’8 dicembre al 6 gennaio vanno in scena le ‘Sculture di luce’ alla Loggia dei Lanzi in piazza della Signoria. Grazie a questa installazione, il sistema illuminante realizzato per F-light 2012 con la sponsorizzazione della Maison Stefano Ricci sarà interpretato in una chiave in grado di mettere in risalto la perfezione del patrimonio scultoreo della Loggia. L’intervento del 2012 ha permesso di far risaltare la galleria di capolavori scultorei custoditi all’interno della Loggia, come il Perseo di Benvenuto Cellini e il Ratto delle Sabine di Giambologna. Attraverso l’enfatizzazione di ombre e luci è ora possibile osservare e apprezzare particolari artistici e architettonici prima celati e cogliere l’armoniosa plasticità delle composizioni marmoree, manifestando appieno la monumentalità delle volte a crociera. L’illuminazione artistica è stata attuata con l’utilizzo della tecnologia Led. Grazie ad un programma computerizzato all'avanguardia, è possibile gestire una serie infinita di combinazioni luminose. A parità di illuminazione, rispetto agli apparecchi illuminanti tradizionali, si è ottenuto un risparmio energetico del 75 per cento. I costi di manutenzione sono pressoché assenti.

Nello stesso periodo, dall’8 dicembre al 6 gennaio, la fontana del Nettuno in piazza della Signoria offrirà un meraviglioso spettacolo di luci. Sarà possibile osservare un’accensione dinamica, attraverso suggestive variazioni cromatiche secondo programmazioni scenografiche. La nuova illuminazione della fontana è stata realizzata ad aprile 2013 e ha portato ad una percezione visiva notturna strettamente legata alle straordinarie qualità artistiche della piazza. L’obiettivo era la determinazione dei corretti equilibri di illuminazione secondo valori di intensità compatibili con il contesto ambientale della piazza e con i materiali costitutivi del gruppo scultoreo. Grazie a questo intervento è adesso possibile la fruizione percettiva della piazza anche in occasione di eventi temporanei di natura sociale e culturale, secondo programmazioni scenografiche di luce bianca e o colorata predefinite.

Dall' 8 dicembre per tutte le feste natalizie anche il palazzo della Rinascente in piazza della Repubblica si veste di luce. Grazie a tende luminose di Led stroboscopici bianco ghiaccio a cascata, le facciate si illuminano lasciando scoperte le ampie finestre e i balconi signorili in modo da esaltare le linee architettoniche del palazzo. Realizzazione a cura della Rinascente. Dal 13 dicembre al 6 gennaio The Fake Factory + IED Firenze con FSM Firenze e Deaphoto presentano un progetto di video-design per la facciata della Basilica di Santo Spirito. Il tema scelto per quest’anno è “Dimora Luminosa "Generazioni e oltre // Beyond Generations_Tre stadi della vita” sul quale i creativi andranno a lavorare, costruendo una proiezione pensata appositamente per la facciata della Basilica. Ogni sera un mix di progetti di grafica, fotografia, illustrazione, video, animazione e 3D, creati ad hoc per la facciata. IED Firenze, promuove un concorso aperto a tutti i fotografi, grafici e creativi che vorranno regalare a Firenze la loro opera visiva. La facciata della chiesa diventerà tela bianca, strumento per tutti i creativi che vorranno cimentarsi sui nuovi linguaggi visivi in versione contemporanea.

Dal 16 al 29 dicembre in piazza della Signoria in scena la videoproiezone ‘Michelangiolo a Firenze’. Alla chiusura delle celebrazioni dai 450 anni della morte di Michelangelo Buonarroti, un video celebrativo del Maestro che ha regalato a Firenze l'opera simbolo della città, il David. Più che una documentazione di capolavori, un percorso emotivo nell'opera fiorentina dell'artista che ha segnato un'epoca nella storia dell'arte italiana e mondiale. Realizzato da Maurizio Baldini, autore e regista del documentario 3D ‘Something of Florence’, il video è stato girato privilegiando riprese dinamiche con angolazioni inusuali frutto di un'abbondante uso di attrezzature per la ripresa in movimento e dall'alto. Ne risulta una sequenza di immagini di grande potenza emotiva che immergono lo spettatore nella straordinaria espressività di Michelangelo.

Dal 23 dicembre al 6 gennaio in piazza Santa Maria Novella andrà invece in scena ‘Novecento. Veranda di un secolo’. La videoproiezione, curata da Massimiliano Pinucci, racconta una storia per immagini e infografiche per tracciare un quadro visivo del 900: la veranda del Museo che si affaccia sulla Piazza Santa Maria Novella. Il progetto si ispira al concept "City Learning" di Animation Lighs Project/Crea©tivity, proseguendo le esperienze del "lectures on the wall" realizzate per l’edizione per F-LIGHT 2013 alle Murate, nello speciale Crea@tivityLight.

Attraverso i contributi visivi degli studenti del triennio e della specialistica di Industrial Design dell'ISIA Firenze, in collaborazione con gli studenti del master DAM dell'Istituto Palazzo Spinelli e con le immagini concesse dal Museo del '900, le proiezioni racconteranno, sulle pareti, immagini, numeri, grafici, animazioni, uno storytelling digitale accompagnato da contributi sonori.

LUCI DI NATALE

Dall'8 dicembre accensione del tradizionale albero di Natale in due luoghi simbolo di Firenze: piazza del Duomo e piazzale Michelangelo, mentre dal 10 dicembre 185 alberi addobbati si illumineranno in viale Gramsci, piazzale Donatello, viale Matteotti e viale Lavagnini.

Anche quest’anno, l’associazione MUSE propone una serie di visite guidate al percorso "Tracce di Luce su Tracce di Storia". Il progetto permette di "mettere in luce" una serie di particolari che Firenze nasconde all’ombra dei propri monumenti più celebri. Le tracce del passato, ricche di significato nella storia della città, sono evidenziate con corpi illuminanti di dimensioni e consumi ridottissimi, tecnologia Led a fasci stretti che permettono di lavorare da distanze rilevanti. Nel percorso: il centro campo del calcio storico in piazza Santa Croce, il volto scolpito su Palazzo Vecchio, la “testa della Berta” incastonata sulla torre campanaria di Santa Maria Maggiore, il diavoletto del Giambologna di via Vecchietti angolo via Strozzi, il volto di Dante sul pavimento della piazzetta antistante la casa, la buchetta del vino all'incrocio tra via del Sole e via delle Belle Donne. Le visite partiranno alle 17 nei giorni 20, 21, 22, 27, 28, 29 dicembre, 3, 4 e 5 gennaio. Per info e prenotazioni: 055.2768224 e 055.2768558 da lunedì a sabato 9.30-13 e 14 - 17, domenica e festivi 9.30 -12.30. Posti limitati. Prenotazione consigliata.

Il Florence Light Festival si apre anche alla partecipazione creativa del mondo degli studenti. A chiusura del Festival, la Lighting Academy della Fondazione Targetti e IED Firenze presenteranno i risultati del lavoro di ricerca e progettazione compiuto durante lo svolgimento del festival da 15 studenti del Master in Lighting Design. Obiettivo del modulo dedicato all'illuminazione architettonica di esterni sarà la riqualificazione – attraverso la luce – delle porte di Firenze.

Le proposte elaborate dagli studenti dovranno servire a individuare soluzioni innovative che permettano alla nuova illuminazione di migliorare la vivibilità della varie zone, in termini di piacevolezza e sicurezza sociale, riportando gli spazi pubblici ad avere una centralità positiva nella vita anche nelle ore serali e notturne. Il workshop si avvarrà della preziosa collaborazione tecnica di Silfi.

La presentazione finale dei risultati del lavoro è aperta a rappresentanti del Quartiere, operatori economici, istituzioni, studenti e cittadini. Appuntamento il 10 gennaio alle 15.30 nella sala Incontri di Palazzo Vecchio.

Tutto il programma di F-Light 2014 è disponibile on line alla pagina www.comune.fi.it/flight2014, che sarà costantemente aggiornata per tutta la durata del festival.

(Comune di Firenze, comunicato stampa 1° dicembre 2014)


Florence Light Festival 2012:

ToscanaGo declina ogni responsabilità sull'uso di immagini ed audio presenti nel video. Per qualsiasi violazione di diritti d'autore o altro rivolgersi a Youtube.com sui cui server si trovano i video che la nostra pagina visualizza semplicemente.


Web Soft
Ricerca / Colonna destra

Notizie collegate

CONDIVIDI L'ARTICOLO SU

SEGUICI SU