Contenuto Principale
Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Portuguese Romanian Russian Spanish

4Wheels: Parte da Arezzo il Cibo di Strada su Ruote

streetfoodDall'8 al 10 aprile arriva al Parco "Pertini" (Giotto) il grande evento sul cibo di strada. Forte dell'esperienza di 6 anni al Prato di Arezzo, l'associazione nazionale nata in questa città punta a riqualificare anche il Parco Pertini con la grande novità dei Food Truck. Una festa tra musica, cultura, appuntamenti alla scoperta della città.

Immagine allegata ai comunicati stampa.

Ha scelto Arezzo, la sua città d'origine, per lanciare il primo grande evento nazionale dedicato al fenomeno dei food truck. L'Associazione nazionale Streetfood, quella con la tendina, porterà al Parco Pertini (Parco Giotto) cibi di strada su ruote con il nuovo progetto "4Wheels". Dopo sei anni di successo al Prato con l'evento Streetfood Village, sarà il Parco Pertini (Parco Giotto), dall'8 al 10 aprile 2016 ad ospitare i migliori operatori del cibo di strada italiano selezionati dall'Associazione. Lo farà con una vera e propria novità: saranno infatti presenti per la prima volta in città i "food truck", gli operatori sul furgoncino attrezzato, "quelli con la tendina" che riconosce la qualità. «Una prima assoluta quella che presentiamo volutamente ad Arezzo – spiega Massimiliano Ricciarini, presidente dell'Associazione Streetfood – grazie soprattutto alla collaborazione con l'Amministrazione Comunale che evidentemente ha percepito i vari aspetti anche culturali che siamo in grado di portare come valore aggiunto di un evento che già di per sé ha una portata rilevante viste le presenze previste».

«E' un grande onore avere ad Arezzo questa importante e innovativa manifestazione – commenta l'assessore Marcello Comanducci – E non dimentichiamo che l'associazione Streetfood è nata proprio qui. Un'esperienza importante che nell'edizione di settembre al Prato raccoglie sempre un grande successo e siamo certi che, anche in questa occasione, ci sarà una significativa risposta sia dagli aretini, che dai turisti, riqualificando una zona troppo spesso lontano dagli eventi».

Mario Rossi, direttore Coldiretti: «per noi è un grande piacere partecipare attivamente a questa iniziativa, durante la quale porteremo in degustazione il cibo di strada si, ma a chilometro zero, grazie all'ideazione di particolari ricette che si basano su materie prime del territorio, abbinate a panini realizzati con farine di recupero».

Cibo di strada come cultura. La vera novità come detto sarà la location che vedrà gli operatori del cibo di strada invadere il cuore verde della città di Arezzo, il Parco Pertini, nella zona centrale della fontana. Proprio questa bella opera sarà l'oggetto di un investimento di parte del ricavato dall'evento che Streetfood donerà al Comune di Arezzo per i lavori di restauro. Già overbooking per il Trekking Archeologico che prevede la visita guidata al Museo Archeologico di Arezzo e passeggiata nel centro storico, l'iniziativa che Streetfood rilancia in ogni manifestazione per far scoprire le bellezze della città. Inoltre da questa edizione parte la collaborazione con Coldiretti che proporrà dei panini a "Km 0" e con la Banda dei piccoli chef e Lilt Toscana, con incontri educativi per i più piccoli. Parte anche la collaborazione con il Mengo Music Fest che riempirà il palinsesto musicale di sabato 9 aprile.

Il programma. Si parte dalle 17 di venerdì pomeriggio 8 aprile con il cibo di strada in abbinamento alla musica della Ballantine Band e Sturm Guitar. Il sabato 9 aprile i truck apriranno dalle 11. In questa giornata alle ore 15 partiranno le visite del trekking archeologico con ritrovo allo Streetfood Beer Truck "Birra Artigianale". Alle 18 nel Palco 4Wheels la conferenza dal titolo "La storia e il futuro del Parco Pertini - il Cibo di Strada tra piacere e Salute" appuntamento al quale interverranno Marcello Comanducci, Assessore al Commercio e il Dr. Pierluigi Rossi, Dottore Nutrizionista e Primo Rettore della Fraternita dei Laici. A seguire la musica del Mengo Music Fest con Samcro + Surfin' Monkeys. La domenica 10 aprile stand aperti dalle 11. Al mattino ore 10,30 sono in programma le visite guidate al Santuario di Santa Maria delle Grazie e alle ore 18 nel Palco 4Wheels, l'incontro dal titolo "Il panino di Campagna Amica per la promozione dell'Agroalimentare" al quale interverrà Mario Rossi, Direttore di Coldiretti di Arezzo e a seguire "Giocare per educare i Bambini alla sana alimentazione" con la Dott.ssa Barbara Lapini, Dietista e referente Lilt Toscana e ideatrice dell'iniziativa "La Banda dei Piccoli Chef". Alle 21 la musica con il concerto della band di musica Funky & Soul "Umagroso".

I food truck presenti - Sarà un evento sul cibo di strada fuori dalle righe, diverso dal solito. Oltre a una rappresentanza di cibi della tradizione come gli evergreen arrosticini abruzzesi, pane e panelle, pane ca' meusa e cannoli dalla Sicilia e le mitiche Bombette di Alberobello (Ba) o il Lampredotto, si potranno trovare ricette gourmet di interpretazione della tradizione, la cucina straniera come l'etiope o il gelato thai e cupcakes Americani. "L'evento Streetfood con i food truck è l'espressione massima di questo fenomeno - dichiara Ricciarini di Streetfood - in quanto dopo decenni di evoluzione della cucina fino a esaltarla e idolatrarla si è sentito il bisogno di tornare alle origini e riqualificare il settore degli ambulanti tacciato di sporcizia e scarsa igiene. Sono nati così i primi eventi itineranti dell'Associazione Streetfood nel 2010 (su mio progetto del 2004) e con il tempo abbiamo contribuito al nascere di nuove attività del settore e case costruttrici di mezzi con progetti innovativi e di design... perché anche l'occhio, oltre che il palato, vuole la sua parte".

Il successo ad Arezzo per il cibo di strada. La sesta edizione dello Streetfood Village Arezzo a settembre scorso aveva fatto registrare oltre 60 mila presenze per il tutto esaurito. Una festa, quella organizzata dall'Associazione nazionale Streetfood nata proprio ad Arezzo, che ha riempito in sei anni non solo il Prato della città con musica, cibo e persone, ma anche il resto del centro storico, visto che gli avventori del cibo di strada si sono riversati in piazze e vie per visitare la città, portando economia anche alle altre attività economiche di Arezzo.

L'Associazione Streetfood. Nata proprio ad Arezzo nel 2004, è stato il primo progetto in Italia a promuovere il cibo come cultura e il cibo di strada come format vincente in quanto "riassume in un cartoccio" storia e tradizioni di ogni regione d'Italia da gustare con le mani. Nel 2015 sono stati 30 gli eventi in tutta Italia toccando quasi due milioni di persone che hanno consumato cibi di strada in quantità record. Nel 2016 ne sono previsti oltre 35. Un successo non solo per gli organizzatori degli eventi, ma da condividere con gli operatori economici del settore e le realtà territoriali che hanno creduto in questo progetto. Anche decine di eventi collaterali, momenti di confronto e convegni, un concorso dedicato alla stampa nazionale e decine di concerti che hanno fatto da sfondo alle varie tappe.

(Streetfood.it, comunicato stampa 6 aprile 2016)


Web Soft