Contenuto Principale
Terme gratis in Toscana: le Spa libere

Terme gratis in Toscana: le Spa libere

Scopri dove poter fare bagni in acqua termale senza dover spendere soldi e soprattutto in...

Cene Galeotte 2017/2018 a Volterra

Cene Galeotte 2017/2018 a Volterra

Il ciclo di appuntamenti enogastronomici inizia il 23 marzo nella splendida Fortezza...

Il Desco 2017: sapori e saperi lucchesi in mostra

Il Desco 2017: sapori e saperi lucchesi in mostra

L'annuale manifestazione enogastronomica di Lucca, vero e proprio itinerario tra le...

Lo chef stellato Bottura consulente di un ristorante a Firenze

Lo chef stellato Bottura consulente di un ristorante a Firenze

Il cuoco modenese, 3 stelle Michelin, sbarca nella città toscana per una nuova avventura...

  • Terme gratis in Toscana: le Spa libere

    Terme gratis in Toscana: le Spa libere

  • Cene Galeotte 2017/2018 a Volterra

    Cene Galeotte 2017/2018 a Volterra

  • Il Desco 2017: sapori e saperi lucchesi in mostra

    Il Desco 2017: sapori e saperi lucchesi in mostra

  • Lo chef stellato Bottura consulente di un ristorante a Firenze

    Lo chef stellato Bottura consulente di un ristorante a Firenze

                                 
Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Portuguese Romanian Russian Spanish

Robert Doisneau. A l'imparfait de l'objectif

La mostra fotografica, curata da Maurizio Vanni, è organizzata dal Lu.C.C.A. in collaborazione con Atelier Robert Doisneau e MVIVA e sarà aperta al pubblico dall'8 luglio al 12 novembre 2017.

Immagini allegate al comunicato stampa.

Il “fotografo di strada” che getta lo sguardo sulle periferie parigine, lontane dai lustrini, ma piene di grande umanità. È alla piccola gente, che vive un’esistenza normale o spesso ai margini, che Robert Doisneau rivolge la sua attenzione, ai bambini che giocano e alle coppie che si baciano incuranti dei passanti.

È a questo “pescatore di immagini” quotidiane che il Lu.C.C.A. – Lucca Center of Contemporary Art dedica la mostra “A l’imparfait de l’objectif”, curata da Maurizio Vanni e organizzata in collaborazione con l’Atelier Robert Doisneau e MVIVA, con un percorso che si sviluppa attraverso 80 immagini in bianco e nero. Una selezione tra i suoi scatti più celebri, tra cui Le Baiser de l'Hôtel de ville del 1950, sarà esposta nel museo lucchese dall’8 luglio al 12 novembre 2017.

“Scene di folle e straordinaria normalità – spiega il curatore Maurizio Vanni –: figure riprese durante ciò che potrebbero aver fatto centinaia di volte, ritratte quando si accingono a fare qualcosa di apparentemente insolito o mentre lo stanno facendo. Tutto risulta dinamico e lento, passato e presente, triste e ironico, evocativo e commuovente, evocativo e premonitore, luminoso e offuscato, perfetto nella sua imperfezione.

Robert Doisneau racconta la storia vera di Parigi, quella dei sobborghi e delle periferie, quella dei personaggi più umili e veri, e quella dei baci rubati o estorti con dolcezza. Nelle sue foto il luogo non è mai una semplice ambientazione, ma dialoga sempre con le figure, anche quando non è a fuoco: la città si manifesta in tutto il suo splendore anche quando prende consistenza attraverso il contrasto tra luci e ombre”.

“Io fotografavo”. Tutta la carriera di Doisneau potrebbe essere riassunta da un tempo verbale che è, al tempo stesso, aggettivo connotativo. Qualcosa che ha a che fare con un passato progressivo e dinamico, impreciso e nostalgico. La sua non è una ricerca a ritroso nel tempo, ma il desiderio di immortalare scene che potrebbero non avere tempo nel loro svilupparsi in uno spazio certo. Perché rincorrere il mondo, quando il mondo era già parte della sua città?

Parigi diventa il proscenio della sua Comédie humaine: persone modeste che vengono ritratte nel loro essere attraverso il... non fare quotidiano. Bambini pieni di vita e di energia saltano, fanno acrobazie, ballano, ma anche monelli che copiano i compiti dal compagno di banco o che fuggono dopo aver compiuto qualche marachella. Doisneau cerca di immortalare l’istante scomposto, fortuito e imperfetto dei bambini perché più spontaneo, vero e profondo. Solo l’essenza di un momento partecipato emotivamente può diventare eterno.

Il fotografo francese cerca di pescare l’immagine giusta – ama utilizzare il verbo pescare in luogo di cacciare perché ritiene che la pazienza sia un valore fondamentale –, si muove con la consapevolezza che l’atipico può essere ovunque, che l’imperfetto si può nascondere anche dietro un vecchio portone. Fondamentale è percepirlo, presagirlo e aspettarlo. Le persone anziane diventano un non luogo da indagare, una memoria da registrare, un contesto – come quello dei bistrot o delle rive della Senna – che può offrire in qualunque momento l’atipico fortuito catapultandoci in una dimensione stranamente familiare e comune: quella delle persone normali, meravigliosamente imperfette.

“Ci sono personaggi e luoghi urbani – conclude Vanni – che pur non rispondendo a particolari canoni estetici risultano maieutici e attrattivi. Il loro fascino unico sta, probabilmente, nell’essere imperfetti. Noi ammiriamo il bello, ma ci affezioniamo a qualcosa che ci stordisce per vigore e forza espressiva. Il perfetto si sublima nell’imperfetto perché la nostra attenzione si focalizza sulle emozioni e sulle gestualità. Doisneau ha scoperto il segreto della vita rincorrendo la verità umana nelle sue bellissime difformità e imperfezioni”.

(Lu.C.C.A. – Lucca Center of Contemporary Art, comunicato stampa 7 luglio 2017)

Web Soft
Ricerca / Colonna destra

Il ristorante del mese

Speciale Mercatini Natalizi 2017/2018

Le app sulla Toscana

  Scarica le applicazioni più
  interessanti per il tuo smartphone.
  Guide delle singole città, app degli
  aereoporti, geolocalizzazione
  dei luoghi del mistero: clicca qui.

Ristoranti: i provati da ToscanaGo

ristoranti in Toscana
Trattorie, enoteche, osterie e locali gourmet con l'indicazione approssimativa del prezzo ed una recensione con foto che racconta la nostra personale esperienza sensoriale: scoprili tutti !

Vino: gli eventi 2016 in Toscana

Sagre e feste di paese in Toscana

Speciale Terme Top

Speciale Galleria degli Uffizi

Botticelli   Storia del museo, percorso
  dell'amore, la visita per non
  udenti, il tour virtuale di
  Google Art e la app per smartphone: leggi tutto.

Matrimonio: sposarsi in Toscana

matrimonio in Toscana
Dai romantici borghi medioevali a ville e casali di charme, dagli agriturismi, più economici, all'alternativo rito civile in riva al mare:
scopri tutto sul wedding in Tuscany!

Le mete romantiche in Toscana

mete romantiche in Toscana
Dalle vie dell'amore di Pienza, dove Zeffirelli ambientò il suo Romeo e Giulietta, al Faro degli Innamorati sull'isola del Giglio: scopri i luoghi della passione!

Le terme in Toscana

terme in Toscana
Dalle lussuose Spa di Saturnia (Grosseto) e di Grotta Giusti a Monsummano Terme (Pistoia) alle vasche naturali libere di Bagni San Filippo, Petriolo o San Casciano dei Bagni (Siena) fino alle acque idropiniche di Montecatini Terme: tutti i siti termali della regione dove passare uno o più giorni di benessere immersi nel totale relax.

Cucina toscana: la guida online

cucina toscana
Cenni storici, ricette e video-guide per imparare a preparare i piatti tipici della regione: dal baccalà alla livornese al lampredotto, dalla garmugia lucchese ai crostini toscani, dalla schiacciata fiorentina ai cantuccini di Prato. Leggi tutto!

Prodotti toscani

Fotoreportage: i più cliccati

13-03-2013
Il Gladiatore: il set in Val d'Orcia
Il Gladiatore: il set in Val d'Orcia

Fotoreportage realizzato in occasione del nostro tour del 1° maggio 2013 sul luogo in cui il regista inglese Ridley Scott ha girato la famosa scena del suo film Il Gladiatore.

leggi tutto
08-02-2013
Rafting e kayak in Toscana
Rafting e kayak in Toscana

Fotoreportage realizzato in Garfagnana (Lucca) sul torrente Lima, un fiume dell'Appennino toscano settentrionale che nasce al passo dell'Abetone per confluire poi nel fiume Serchio.

leggi tutto
25-12-2012
Val d'Orcia: tra cipressi e balle di fieno
Val d'Orcia: tra cipressi e balle di fieno

La Val d'Orcia è l'immenso parco naturale incastonato tra Siena, Grosseto e l'Umbria. Data la sua straordinaria bellezza "da cartolina", soggetto prediletto della corrente dei pittori senesi nel Rinascimento, è...

leggi tutto

Carburanti: risparmia in Toscana

Autodromo del Mugello